Italia markets closed
  • FTSE MIB

    25.363,02
    -153,44 (-0,60%)
     
  • Dow Jones

    34.935,47
    -149,06 (-0,42%)
     
  • Nasdaq

    14.672,68
    -105,59 (-0,71%)
     
  • Nikkei 225

    27.283,59
    -498,83 (-1,80%)
     
  • Petrolio

    73,81
    +0,19 (+0,26%)
     
  • BTC-EUR

    35.189,63
    -220,30 (-0,62%)
     
  • CMC Crypto 200

    955,03
    +5,13 (+0,54%)
     
  • Oro

    1.812,50
    -18,70 (-1,02%)
     
  • EUR/USD

    1,1872
    -0,0024 (-0,20%)
     
  • S&P 500

    4.395,26
    -23,89 (-0,54%)
     
  • HANG SENG

    25.961,03
    -354,29 (-1,35%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.089,30
    -27,47 (-0,67%)
     
  • EUR/GBP

    0,8534
    +0,0018 (+0,21%)
     
  • EUR/CHF

    1,0739
    -0,0026 (-0,25%)
     
  • EUR/CAD

    1,4790
    +0,0001 (+0,00%)
     

Borsa Milano sbanda a -1%: male Enel, tra le banche spunto rialzista solo per Bper

·2 minuto per la lettura

Tornano le vendite oggi a Piazza Affari con il balzo oltre le attese delle nuove buste paga nel settore privato (stima ADP +692 mila, consensus era 550mila) che non scalda il mercato. In Europa rallenta invece, come da attese, l'inflazione (+1,9% annuo a giugno). Per quanto concerne l'Italia l'ultima asta di titoli di Stato del semestre ha visto l'allocazione di BTP a 5 e 10 anni per complessivi 6 miliardi, il massimo del range previsto. Nel dettaglio, sono stati collocati 3 miliardi di euro del BTP a 5 anni (range era 2,5-3 mld) con la domanda che ha superato i 4 mld. Il rapporto di copertura è stato pari a 1,37. Il Btp a 5 anni con scadenza aprile 2026 è stato allocato al rendimento dello 0,12%, in calo di 5 punti base rispetto a un mese fa. Il Ftse Mib ha chiuso male con -1,01% a 25.102 punti dopo aver toccato dei minimi intraday sotto la soglia dei 25 mila punti. Enel, titolo di maggior peso di tutta Piazza Affari, segna -1,78% a 7,895 euro. Oltre -1% per Hera e A2a con l'intero settore utility che ha sofferto oggi. Tra i peggiori di giornata anche Pirelli con -1,62% e STM con -1,4%. Tra le banche cali per Unicredit (-0,75%) e Intesa Sanpaolo (-0,64%), mentre è salita Bper (+0,71%) traendo beneficio nei movimenti nell'azionariato di Unipol, che potrebbero presagire future mosse di M&A legate alla banca emiliana (di cui la compagnia assicurativa detiene una quota di controllo). Protagonista in positivo oggi proprio Unipol con +5,52% a 4,55 euro dopo la mossa di Koru - società partecipata da diverse cooperative già azioniste di Unipol - che a lanciato un reverse ABB finalizzato a raggiungere una partecipazione del 3,35% del capitale di Unipol (24 milioni di titoli). Il premio offerto per le azioni è del 6,6% rispetto al prezzo di chiusura di ieri del titolo.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli