Italia markets close in 2 hours 31 minutes
  • FTSE MIB

    19.040,04
    -45,91 (-0,24%)
     
  • Dow Jones

    28.210,82
    -97,97 (-0,35%)
     
  • Nasdaq

    11.484,69
    -31,80 (-0,28%)
     
  • Nikkei 225

    23.474,27
    -165,19 (-0,70%)
     
  • Petrolio

    40,13
    +0,10 (+0,25%)
     
  • BTC-EUR

    10.878,51
    +1.549,10 (+16,60%)
     
  • CMC Crypto 200

    259,51
    +14,62 (+5,97%)
     
  • Oro

    1.907,70
    -21,80 (-1,13%)
     
  • EUR/USD

    1,1834
    -0,0032 (-0,27%)
     
  • S&P 500

    3.435,56
    -7,56 (-0,22%)
     
  • HANG SENG

    24.786,13
    +31,71 (+0,13%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.168,43
    -12,27 (-0,39%)
     
  • EUR/GBP

    0,9025
    +0,0003 (+0,03%)
     
  • EUR/CHF

    1,0722
    -0,0009 (-0,09%)
     
  • EUR/CAD

    1,5556
    -0,0024 (-0,15%)
     

Borsa Milano tonica con banche, in luce Banco Bpm e Stm

·1 minuto per la lettura
View of Milan Stock Exchange in downtown Milan
View of Milan Stock Exchange in downtown Milan

MILANO, 1 ottobre (Reuters) -

Avvio tonico per Piazza Affari che, come le altre borse europee, risente del buon andamento di Wall Street e dei mercati asiatici sulle attese di nuove misure di stimolo negli Usa in risposta alla crisi COVID. L'incertezza sull'esito delle elezioni presidenziali di novembre mette però un freno agli acquisti.

A Milano brillano, in particolare, i titoli bancari e Stm.

Il produttore di semiconduttori italo-francese sale di oltre 5% dopo aver annunciato un forte aumento della domanda nel terzo trimestre e aver aperto a un possibile superamento della guidance per il 2020. [nL8N2GS183]

Tra banche positive spicca il rialzo di Banco Bpm, salita fino a +4% dopo indiscrezioni che tornano a ventilare ipotesi di M&A, con il Messaggero che parla di contatti con Credit Agricole. Secondo Equita sia dal punto di vista industriale che finanziario la banca francese è "uno dei candidati che, in caso di M&A, potrebbero valorizzare maggiormente il Banco potendo fare leva su diverse aree di sinergia".

Rialzi sopra il 2% per Bper, poco più indietro Intesa Sp e Unicredit.

Bene Eni e Telecom, poco mossa Atlantia dopo che il governo ha spostato ancora in avanti, di dieci giorni, il termine per una decisione ultima sul futuro della concessione autostradale del gruppo.

Lieve calo per Tenaris che risente dell'avvio di copertura con "underperform" da parte di Credit Suisse.

(Claudia Cristoferi, in redazione a Milano Maria Pia Quaglia)