Italia Markets open in 4 hrs 51 mins

Borsa: nel 2019 41 mnuove ammissioni, record dal 2000 -3-

Bos

Milano, 30 dic. (askanews) - Il Mot, con 1.264 strumenti complessivamente quotati (131 titoli di Stato, 114 obbligazioni e 1.019 Eurobonds e Abs), ha registrato una media giornaliera di 15.598 contratti (+8,4% rispetto al 2018) e 753,1 milioni di euro (+12,8%).

Su ExtraMOT con 1.312 strumenti sono stati scambiati complessivamente oltre 64.000 contratti (+43,7% rispetto al 2018), per un controvalore di oltre 2,3 miliardi di Euro (+31,6%).

Il nuovo segmento professionale ExtraMOT PRO3 , lanciato il 16 settembre scorso, conta 165 strumenti, quotati da 116 emittenti, appartenenti a 10 diversi settori e provenienti da 16 regioni italiane, con una raccolta complessiva al 23 dicembre 2019 di oltre 4,9 miliardi di euro.

Su SeDeX, con 8.515 strumenti quotati al 23 dicembre, la media giornaliera degli scambi supera i 73 milioni di euro con oltre 8.200 contratti.

Buona performance del mercato Idem, dove sono stati scambiati circa 30,6 milioni di contratti standard. Superati i 120.000 contratti standard al giorno con circa 4 miliardi di euro di controvalore nozionale. Particolarmente significativa la crescita degli stock dividend futures e delle opzioni weekly su indice Ftse Mib rispetto al 2018 (+121,3% in termini di contratti standard medi giornalieri e +108,2% per controvalore nozionale per gli stock dividend futures e +24,7% dei contratti standard medi giornalieri per le opzioni weekly su indice Ftse Mib).

Il 18 giugno 2019 è stato raggiunto il record storico per controvalore nozionale scambiato, pari a 16.360,6 milioni di euro per i Futures su indice Ftse Mib, mentre il record storico per open interest, pari a 223.545, è stato registrato il 18 dicembre 2019.

I Futures su indice Ftse Italia Pir Mid Cap, hanno registrato scambi con una media giornaliera di 88 contratti standard (+44,4% rispetto al 2018) con oltre 2 milioni di euro di controvalore nozionale (+48,1%). Il 17 settembre 2019 sono stati scambiati 4.760 contratti standard, livello massimo raggiunto dalla loro introduzione sul mercato (4 dicembre 2018).

Eni e Intesa Sanpaolo i sottostanti più scambiati per le opzioni e i futures su azioni in termini di controvalore nozionale. Con riferimento agli stock futures paneuropei i sottostanti più scambiati sono stati Bnp Paribas e Société Générale.