Italia Markets open in 27 mins

Borsa: Piazza Affari in rosso dopo un 2019 da record

webinfo@adnkronos.com

Ultima seduta dell’anno all’insegna delle prese di beneficio per il listino principale di Piazza Affari, il Ftse Mib. In rialzo di quasi 30 punti percentuali negli ultimi 12 mesi, il paniere delle blue chip oggi ha chiuso con un rosso dell’1,06% a 23.506,37 punti. 

Nel 2019, le performance migliori del Ftse Mib sono state registrate da Azimut (+130%), Stm (+96%) e Amplifon (+84%). Performance decisamente importanti anche quelle messe a segno da Ferrari (+71%), Exor (+47%), Poste Italiane (+45%) e UniCredit (+33%). In controtendenza Pirelli (-8%). 

Segno meno anche per il famigerato spread, il differenziale di rendimento Italia-Germania, sceso nei 12 mesi di 34 punti percentuali agli attuali 160 punti base. 

Per quanto riguarda la giornata di borsa, chiusura in calo per Atlantia (-1,7%) e Italgas (-3,3%): la prima ha pagato pegno alla sospensione volontaria del rialzo delle tariffe autostradali mentre la seconda è risultata penalizzata dalla nuova regolamentazione per la distribuzione del gas. 

Fuori dal Ftse Mib, +0,72% di Banca Mps dopo l'annuncio della cessione di crediti deteriorati per 1,8 miliardi e +3,5% dell’As Roma in scia della conferma delle trattative per il passaggio al gruppo Friedkin. (In collaborazione con money.it)