Italia markets close in 6 hours 44 minutes
  • FTSE MIB

    25.220,66
    +143,52 (+0,57%)
     
  • Dow Jones

    33.874,24
    -71,34 (-0,21%)
     
  • Nasdaq

    14.271,73
    +18,46 (+0,13%)
     
  • Nikkei 225

    28.875,23
    +0,34 (+0,00%)
     
  • Petrolio

    73,49
    +0,41 (+0,56%)
     
  • BTC-EUR

    27.667,08
    -998,01 (-3,48%)
     
  • CMC Crypto 200

    798,19
    -12,01 (-1,48%)
     
  • Oro

    1.780,90
    -2,50 (-0,14%)
     
  • EUR/USD

    1,1936
    +0,0003 (+0,02%)
     
  • S&P 500

    4.241,84
    -4,60 (-0,11%)
     
  • HANG SENG

    28.882,46
    +65,39 (+0,23%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.105,70
    +29,76 (+0,73%)
     
  • EUR/GBP

    0,8535
    -0,0006 (-0,07%)
     
  • EUR/CHF

    1,0970
    +0,0021 (+0,19%)
     
  • EUR/CAD

    1,4671
    -0,0007 (-0,05%)
     

Borsa, piazze europee deboli, Londra -0,15%, Francoforte -0,37%

Roma, 17 dic. (askanews) - Avvio di seduta debole sulle Borse europee, dopo i rialzi messi a segno ieri sulla scia dell'annuncio, venerdì scorso, dell'avvio dalla "fase 1" sul commercio tra Usa e Cina: un parziale accordo che consente di disinnescare una escalation mentre proseguono le trattative. Opra però tona a farsi sentire lo spettro di una Brexit senza accordo, dopo la schiacciante vittoria dei conservatori guidati da Boris Johnson. Londra segna meno 0,15 per cento, Francoforte meno 0,37 per cento e Parigi meno 0,22 per cento. A Milano, dopo alcuni tentativi di flebile rialzo, il Ftse-Mib segna a sua volta un lieve calo, meno 0,08 oper cento. I maggiori ribassi toccano Tenaris (-0,69%), Unicredit (-0,68%), Azimut Holding (-0,64%) e Nexi (-0,52%). All'opposto i maggiori rafforzamenti riguardano Snam (+0,95%), Terna (+0,8%), Italgas (+0,47%), Leonardo (+0,47%). Le piazze asiatiche invece hanno segnato nuovi progressi, con un più 1,27 per cento a Shanghai e un più 0,47 per cento a Tokyo.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli