Borsa: rotazione settoriale premia A2a e Fiat Industrial. Banche deboli

QUOTAZIONI CORRELATE

SimboloPrezzoVariazione
AZM.MI22,90+1,35

(ASCA) - Roma, 20 nov - Piazza Affari archivia la seduta con una flessione dell'indice Ftse Mib (MDD: FTSEMIB.MDD - notizie) pari a -0,25% recuperando terreno nel finale dopo che, nel primo pomeriggio, il ribasso aveva sfiorato il punto percentuale. Neutrale l'impatto del declassamento del rating (da AAA ad AA1 (SNP: ^AA1Y - notizie) ) sul debito pubblico della Francia cosi' come i passi avanti dell'Eurogruppo sul caso della Grecia, sebbene non sia ancora arrivato il via libera alla tranche di aiuti da 31,5 miliardi in favore di Atene. Stessa musica per lo spread Btp-Bund sempre inchiodato poco sopra 350 punti. Pesa anche l'attivita' ridotta delle Borse Usa in vista del Giorno del Ringraziamento (giovedi' 22) e del Black Friday ( venerdi' 23), che avvia la stagione dello shopping natalizio. Da domani sera molti trader, come da tradizione, inizieranno il tradizionale lungo ponte semi-festivo. Sul listino milanese e' tornata a prevalere, come succede da diverse settimane, la rotazione settoriale. Il denaro ha cosi' premiato A2A (MDD: A2A.MDD - notizie) +2,11% e Fiat Industrial +2,31%. Per il risparmio gestito bene Azimut (Milano: AZM.MI - notizie) +2,07%. La lettera ha penalizzato Fiat -4,99%, il titolo ha pagato la revisione della raccomandazione di Ubs (NYSEArca: DJCI - notizie) da Buy a Neutral. In scia Exor (EUREX: 572835.EX - notizie) -3,82%, la holding a monte del Lingotto. Dopo il rally di ieri, la rotazione settoriale ha incoraggiato le prese di profitto sui titoli bancari. Le maggiori flessioni per Bpm -3,05%, Bper -2,31%, Mediobanca (EUREX: 574959.EX - notizie) -2,25%.

Scopri le nostre fonti: clicca sul logo per leggere tutti gli articoli dei provider e trova il tuo preferito