Italia markets open in 2 hours 35 minutes

Borsa, Savona: ieri accelerazione vendite, 1 milione di contratti

Rar

Milano, 13 mar. (askanews) - "La precedente decisione della Consob è stata motivata dal fatto che le operazioni allo scoperto erano una parte trascurabile delle contrattazioni totali, perciò la speculazione propriamente definita non aveva un ruolo nella caduta delle quotazioni azionarie". E' quanto sottolinea in una nota Paolo Savona, presidente della Consob che ieri in serata ha deciso di vietare la vendita allo scoperto su 85 titoli italiani, dopo che Piazza Affari era crollata del 16,9%, peggior tonfo della sua storia. "Ieri invece nel pomeriggio - ha spiegato Savona - c'è stata un'accelerazione delle vendite, che hanno sfiorato il milione dei contratti, circa il 50% in più del giorno precedente e della media del periodo interessato dalle conseguenze del coronavirus; il valore delle contrattazioni è salito di oltre il 30% rispetto alla media del periodo e di oltre il 50% rispetto al giorno precedente, raggiungendo un importo record di oltre 6 miliardi".