Italia markets close in 1 hour 26 minutes
  • FTSE MIB

    21.771,05
    -317,31 (-1,44%)
     
  • Dow Jones

    30.878,75
    -118,23 (-0,38%)
     
  • Nasdaq

    13.708,75
    +165,69 (+1,22%)
     
  • Nikkei 225

    28.822,29
    +190,84 (+0,67%)
     
  • Petrolio

    52,18
    -0,09 (-0,17%)
     
  • BTC-EUR

    28.447,81
    +958,08 (+3,49%)
     
  • CMC Crypto 200

    692,28
    +15,38 (+2,27%)
     
  • Oro

    1.856,20
    0,00 (0,00%)
     
  • EUR/USD

    1,2129
    -0,0046 (-0,38%)
     
  • S&P 500

    3.854,32
    +12,85 (+0,33%)
     
  • HANG SENG

    30.159,01
    +711,16 (+2,41%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.558,20
    -44,21 (-1,23%)
     
  • EUR/GBP

    0,8873
    -0,0019 (-0,21%)
     
  • EUR/CHF

    1,0772
    +0,0002 (+0,01%)
     
  • EUR/CAD

    1,5437
    -0,0062 (-0,40%)
     

Borsa Shanghai, 2021 parte in rialzo grazie a ottimismo su crescita

·2 minuto per la lettura
Due uomini con mascherine all'interno della Borsa di Shanghai, davanti a un tabellone elettronico

SHANGHAI (Reuters) - La borsa di Shanghai ha iniziato oggi il 2021 in positivo, con il sentiment degli investitori sostenuto da indicazioni di una continua ripresa per la seconda economia mondiale.

L'indice blue-chip CSI300 è avanzato dell'1,1% a 5.267,72, mentre l'indice Shanghai Composite ha guadagnato lo 0,9% a 3.502,96.

L'indice start-up ChiNext Composite ha strappato il 3,8%, mentre l'indice STAR50 ha chiuso in rialzo del 2,1%.

Nell'ultima sessione del 2020 la borsa cinese ha toccato massimi pluriennali, con gli investitori che hanno accolto con favore un accordo di investimento sino-europeo e la politica di sostegno di Pechino per i propri mercati finanziari.

Secondo l'indice Pmi a cura di Caixin/Markit l'attività nel settore manifatturiero cinese è aumentata a dicembre, con l'economia che ha proseguito la propria ripresa verso i livelli precedenti alla pandemia, anche se i costi più alti hanno rallentato il ritmo dell'espansione.

"Siamo ottimisti per i mercati azionari quest'anno, poiché la fragilità della ripresa dell'economia mondiale implica che le condizioni di liquidità rimarranno estremamente accomodanti, mentre la Cina ha promesso una politica di sostegno economico costante e stabile", scrivono gli analisti di Zhongtai Securities in una nota.

Gli analisti di Morgan Stanley hanno reiterato la loro posizione "overweight" sulla borsa della Cina continentale, citando un miglioramento della possibilità di un maggiore peso delle azioni A sugli indici globali e di un minor impatto delle incertezze legate alle tensioni tra Cina e Usa.

In controtendenza il settore bancario e l'immobiliare hanno perso terreno, dopo che Pechino ha imposto limiti per la concessione di mutui da parte delle banche.

La banca centrale cinese ha emanato giovedì un regolamento per limitare la concessione di mutui da parte delle banche, con le autorità nuovamente concentrate sui rischi derivanti da un eccessivo debito e più caute in particolare verso quello nel settore immobiliare.

L'indice Hang Seng di Hong Kong ha chiuso in rialzo dello 0,9% a 27.472,81.

(Tradotto da Redazione Danzica, in Redazione a Milano Maria Pia Quaglia)