Italia Markets open in 4 hrs 11 mins

Borsa: terza seduta di guadagni per il Ftse Mib

webinfo@adnkronos.com

Dopo la spinta arrivata dalla nuova liquidità immessa sui mercati dalle autorità cinesi, oggi Piazza Affari, così come gli altri listini europei, ha chiuso un’altra seduta con il segno più in scia della diffusione di report su possibili vaccini e trattamenti contro il coronavirus. Grazie ad un rialzo dell’1,64% il Ftse Mib ha terminato abbondantemente sopra quota 24 mila punti (24.236,63 punti) dopo aver toccato, nel corso della seduta, i livelli maggiori dal maggio 2018. 

Sul listino principale del listino milanese spiccano, all’indomani della presentazione dei conti, i rialzi messi a segno dall’accoppiata Intesa Sanpaolo e Ferrari, salite rispettivamente del 4,17 e dell’1,73%. In attesa dei risultati, Banca Generali ha terminato in rialzo dell’1,62% e Banca Mediolanum ha guadagnato lo 0,48%. 

Incremento di mezzo punto percentuale per Nexi (+0,51%) alla vigilia della riunione del Consiglio di amministrazione di Sia che potrebbe decidere sull'Ipo. 

Il rimbalzo del greggio, il Brent segna un +3,76% a 55,99 $/barile, ha permesso ad Eni (+1,88%) e Saipem (+4,01%) di recuperare terreno. Acquisti sostenuti anche sul comparto industriale: Prysmian ha segnato un +2,93%, Pirelli un +5,66% e CNH ha guadagnato l’1,91%. (In collaborazione con money.it)