Italia markets closed
  • Dow Jones

    29.389,28
    +125,80 (+0,43%)
     
  • Nasdaq

    11.814,57
    -40,40 (-0,34%)
     
  • Nikkei 225

    25.527,37
    -106,93 (-0,42%)
     
  • EUR/USD

    1,1827
    -0,0035 (-0,30%)
     
  • BTC-EUR

    15.477,17
    -75,90 (-0,49%)
     
  • CMC Crypto 200

    361,22
    -0,21 (-0,06%)
     
  • HANG SENG

    26.486,20
    +34,66 (+0,13%)
     
  • S&P 500

    3.557,02
    -0,52 (-0,01%)
     

Borsa Tokyo -0,36%, nessun effetto Pfizer in Asia. Occhio a report occupazione Australia

Laura Naka Antonelli
·1 minuto per la lettura

L'indice Nikkei 225 della borsa di Tokyo ha chiuso in ribasso dello 0,36% a 25.634,34 punti. Borsa Shanghai +0,26%, Hong KOng -0,45%, Sidney +0,25%, Seoul piatta con -0,06%. Focus sul report occupazionale dell'Australia, che ha indicato come, nel mese di ottobre, il numero dei nuovi occupati sia salito di 178.000 unità rispetto al mese di settembre, a fronte di un tasso di disoccupazione aumentato lievemente dal 6,9% al 7%. Sullo sfondo, rimane a livello globale il timore che il balzo di nuovi casi di coronavirus costringa diversi stati a reintrodurre misure di contenimento e nuovi fasi di lockdown, a detrimento dell'economia. Nessun effetto Pfizer-BioNTech in Asia, dopo che le due società hanno fatto sapere che il loro candidato vaccino anti-coronavirus ha dimostrato una efficacia al 95% nei risultati finali, contro il 90% degli esiti preliminari. Le due società intendono chiedere entro pochi giorni l'autorizzazione alla Food and Drug Administration (FDA) statunitense all'uso di emergenza, confermando così la possibilità che la distribuzione inizi già entro la fine dell'anno. Le due prevedono di poter produrre 50 milioni di dosi entro quest'anno e 1,3 miliardi nel 2021. D'altronde, neanche Wall Street ha esultato, con i principali indici azionari che hanno perso fin oltre -1%.