Italia markets closed
  • FTSE MIB

    22.848,58
    -214,97 (-0,93%)
     
  • Dow Jones

    30.932,37
    -469,64 (-1,50%)
     
  • Nasdaq

    13.192,35
    +72,92 (+0,56%)
     
  • Nikkei 225

    28.966,01
    -1.202,26 (-3,99%)
     
  • Petrolio

    61,66
    -1,87 (-2,94%)
     
  • BTC-EUR

    36.864,19
    -3.003,55 (-7,53%)
     
  • CMC Crypto 200

    912,88
    -20,25 (-2,17%)
     
  • Oro

    1.733,00
    -42,40 (-2,39%)
     
  • EUR/USD

    1,2088
    -0,0099 (-0,81%)
     
  • S&P 500

    3.811,15
    -18,19 (-0,48%)
     
  • HANG SENG

    28.980,21
    -1.093,96 (-3,64%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.636,44
    -48,84 (-1,33%)
     
  • EUR/GBP

    0,8667
    -0,0026 (-0,30%)
     
  • EUR/CHF

    1,0965
    -0,0048 (-0,43%)
     
  • EUR/CAD

    1,5380
    +0,0036 (+0,24%)
     

Borsa Tokyo +1,54% con effetto Wall Street. Ipo boom di Kuaishou a Hong Kong, titolo +200%

Laura Naka Antonelli
·2 minuto per la lettura

L'indice Nikkei 225 della borsa di Tokyo ha terminato la sessione in rialzo dell' 1,54% a 28.779,19 punti. La borsa di Shanghai è salita dello 0,64%, Hong Kong +0,93%, Sidney +1,11%, Seoul +0,93%. Effetto positivo da Wall Street, con lo S&P 500 e il Nasdaq che hanno terminato la sessione della vigilia a livelli di chiusura record. In particolare, lo S&P è salito di 41,57 punti o +1,09% a 3.871,74 punti. Il NASDAQ è balzato di 167,19 punti o 1,23%, a 13.777,74 punti. L'indice Dow industrial average ha segnato un rally di 332,07 punti o +1,08% a 31.055,67. A Hong Kong focus sul debutto stellare di Kuaishou Technology, APP rivale di Tik Tok: il titolo è balzato di quasi il 200% rispetto al prezzo di collocamento di 115 dollari di Hong Kong per azione. Il titolo ha ridotto successivamente i guadagni, ma nel pomeriggio saliva ancora oltre +150%. Dal fronte macroeconomico, rese note le vendite al dettaglio dell'Australia che, nel mese di dicembre, sono scese del 4,1% su base mensile, rispetto al balzo precedente pari a +7,1%. Quello appena comunicato è il dato finale, rivisto lievemente al rialzo dalla lettura preliminare, che aveva indicato una flessione del 4,2%. Su base annua, le vendite al dettaglio australiane sono balzate del 9,6%, salendo inoltre del 6,4% nel quarto trimestre del 2020. Rese note anche le spese delle famiglie giapponesi che, nel mese di dicembre, sono scese dello 0,6% su base annua, facendo meglio rispetto al -1,8% atteso dal consensus ma peggiorando rispetto alla crescita precedente dell'1,1%. Su base mensile, il dato è salito dello 0,9%.