Italia markets closed
  • FTSE MIB

    22.178,80
    +171,40 (+0,78%)
     
  • Dow Jones

    30.218,26
    +248,74 (+0,83%)
     
  • Nasdaq

    12.464,23
    +87,05 (+0,70%)
     
  • Nikkei 225

    26.751,24
    -58,13 (-0,22%)
     
  • Petrolio

    46,09
    +0,45 (+0,99%)
     
  • BTC-EUR

    15.689,52
    -26,25 (-0,17%)
     
  • CMC Crypto 200

    365,19
    -14,05 (-3,71%)
     
  • Oro

    1.842,00
    +0,90 (+0,05%)
     
  • EUR/USD

    1,2127
    -0,0022 (-0,18%)
     
  • S&P 500

    3.699,12
    +32,40 (+0,88%)
     
  • HANG SENG

    26.835,92
    +107,42 (+0,40%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.539,27
    +22,17 (+0,63%)
     
  • EUR/GBP

    0,9019
    -0,0006 (-0,07%)
     
  • EUR/CHF

    1,0811
    -0,0009 (-0,08%)
     
  • EUR/CAD

    1,5490
    -0,0127 (-0,81%)
     

Borsa Tokyo chiude poco mossa, utili robusti compensano timori virus

·1 minuto per la lettura
Riflesso di alcune persone su una vetrata di fronte a uno schermo che mostra i prezzi azionari alla Borsa di Tokyo
Riflesso di alcune persone su una vetrata di fronte a uno schermo che mostra i prezzi azionari alla Borsa di Tokyo

TOKYO (Reuters) - L'azionario nipponico ha archiviato la seduta pressoché invariato, con i massicci guadagni di Canon che hanno contribuito a bilanciare la debolezza dei settori viaggi e immobiliare, dopo la chiusura negativa di Wall Street.

Dopo un calo dell'1,1% negli scambi iniziali, il Nikkei ha chiuso a 23.485,80, mentre il più ampio Topix ha perso lo 0,09% a 1.617,53.

Il mercato è sostenuto dai risultati societari, con CANON che è balzata di oltre l'8% dopo aver aumentato le previsioni sugli utili annuali e BENGO4.COM che ha invertito la rotta per chiudere a +7,5% dopo una trimestrale positiva.

Il sentiment generale, tuttavia, è stato più debole con le crescenti preoccupazioni per la seconda ondata di contagi da Covid-19 negli Stati Uniti e in Europa, che ieri hanno messo sotto pressione Wall Street.

Male l'indice delle compagnie aeree, che registra la performance peggiore, in calo del 3,7%, dopo che gli investitori si sono concentrati sul tipo di sostegno che le aziende del comparto riceveranno per sopravvivere alla pandemia.