Italia markets close in 1 hour 32 minutes
  • FTSE MIB

    25.762,29
    +25,54 (+0,10%)
     
  • Dow Jones

    34.255,07
    -44,26 (-0,13%)
     
  • Nasdaq

    14.101,61
    +28,76 (+0,20%)
     
  • Nikkei 225

    29.291,01
    -150,29 (-0,51%)
     
  • Petrolio

    72,28
    +0,16 (+0,22%)
     
  • BTC-EUR

    32.361,32
    -1.056,24 (-3,16%)
     
  • CMC Crypto 200

    972,82
    -19,65 (-1,98%)
     
  • Oro

    1.858,30
    +1,90 (+0,10%)
     
  • EUR/USD

    1,2127
    -0,0006 (-0,05%)
     
  • S&P 500

    4.244,95
    -1,64 (-0,04%)
     
  • HANG SENG

    28.436,84
    -201,69 (-0,70%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.152,21
    +8,69 (+0,21%)
     
  • EUR/GBP

    0,8588
    -0,0024 (-0,28%)
     
  • EUR/CHF

    1,0903
    +0,0011 (+0,10%)
     
  • EUR/CAD

    1,4767
    -0,0007 (-0,05%)
     

Borsa Tokyo, flessione settimanale più marcata in 9 mesi su nuova ondata virus

·1 minuto per la lettura
Riflesso dei prezzi azionari su una finestra davanti a un visitatore alla Borsa di Tokyo

Tokyo (Reuters) - L'azionario giapponese ha archiviato la peggior settimana in nove mesi, con gli investitori che non hanno voluto scommettere sul mercato mentre il Paese affronta una nuova ondata di Covid e l'inflazione Usa spaventa, anche se trimestrali positive hanno fatto registrare oggi un rialzo.

L'indice Nikkei 225 è avanzato del 2,32%, a 28,084.47 punti, mentre il più ampio indice Topix ha guadagnato l'1,86% a 1.883,42.

L'indice ha chiuso la settimana in calo del 4,3%, la flessione più marcata dalla settimana terminata il 31 luglio 2020.

A guidare il rialzo odierno sono stati i titoli tech, con gli investitori a caccia di ottimi affari in seguito al sell-off globale che ha riguardato il settore.

I timori degli investitori in merito alla lenta distribuzione dei vaccini contro il Covid-19 e le nuove restrizioni sulle attività economiche hanno scoraggiato la propensione al rischio nel corso della settimana.

Buone performance per Toshiba Corp, che ha guadagnato lo 0,89% dopo aver previsto un balzo dell'utile operativo del 63% relativo all'esercizio in corso.