Italia markets close in 3 hours 54 minutes

Borsa Tokyo a massimi settimana su speranze rallentamento coronavirus, rally Wall Street

Un passante con addosso una mascherina protettiva cammina accanto a un cartellone elettronico che indica l'andamento degli indici presso la borsa di Tokyo

SYDNEY (Reuters) - L'azionario nipponico è salito oggi, sostenuto da segnali che indicano che l'epidemia di coronavirus è stata contenuta a New York e in altri importanti centri globali, con gli investitori a lungo termine ancora in attesa di dettagli sul massiccio pacchetto di stimoli economici del governo.

Il Nikkei ha guadagnato il 2,0% a 18.950,18, livello più alto dal 31 marzo sui forti guadagni di Wall Street.

Il più ampio Topix è salito del 2,0% a 1.403,21, anch'esso al livello di chiusura più alto in una settimana, con tutti i 33 sottoindici che hanno chiuso in territorio positivo.

Tokyo Electron è salita del 5,7% e Advantest è balzata del 12,7% dopo che l'indice dei semiconduttori di Philadelphia negli Stati Uniti ha guadagnato ieri il 10,4%.

Tuttavia, secondo i trader, si tratta solo di un rally breve e instabile, con molti investitori a lungo termine che stanno ancora aspettando i dettagli del pacchetto di stimolo economico da 1.000 miliardi di dollari da parte del governo giapponese.

Al contrario, sui titoli comprati di recente hanno pesato i realizzi.

Fujifilm Holdings, che produce il farmaco antinfluenzale Avigan, un potenziale trattamento COVID-19, ha perso il 5,5% dopo aver toccato ieri un nuovo massimo.

L'operatore della catena di minimarket Welcia e la piattaforma per videoconferenze V-CUBE hanno perso rispettivamente il 5,2% e il 7,2%.


Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia