Italia Markets closed

Borsa Tokyo, Nikkei in ribasso ma chiude l'anno con rialzo del 18%

Un dipendente presso la Borsa di Tokyo suona una campana, in una cerimonia per segnare la fine delle sessioni del 2019

TOKYO (Reuters) - La borsa di Tokyo chiude leggermente in ribasso nell'ultima sessione dell'anno, con gli investitori che hanno raccolto i profitti in vista delle vacanze di Capodanno, anche se il valore medio del Nikkei si aggira attorno ai massimi di trent'anni espresso in dollari.

L'indice Nikkei cede lo 0,76% a 23.656,62, lontano dai massimi di 14 mesi, pari a 24.091 punti, toccati circa due settimane fa. Il più ampio indice Topix perde lo 0,68% a 1.721,36.

Il Nikkei in dollari, un importante riferimento per gli investitori stranieri, si aggira intorno ai 216,80 punti, vicino ai massimi di 220 raggiunti questo mese e non troppo distante dal record di 28 anni toccati nel 2018.

"Ci sono due possibilità. Potremmo vedere nuovi acquisti dopo la pausa dai massimi precedenti. O gli investitori potrebbero dare inizio alle vendite", osserva Shuji Hosoi, senior strategist di Daiwa Securities.

Dato che i mercati giapponesi chiuderanno da domani fino a venerdì per poi riaprire lunedì 6 gennaio, molti operatori hanno preferito chiudere le posizioni.

Su base annuale, il Nikkei guadagna il 18,2% dopo un calo del 12% nel 2018, mentre il Topix avanza del 15,2% dopo aver ceduto quasi il 18% nel 2018.

Per alcuni il sentiment del mercato è stato influenzato dalle tensioni politiche nell'Asia nord-orientale e nel Medio Oriente: nuove minacce del leader nordcoreano Kim Jong Un contro gli Usa e gli attacchi aerei per mano statunitense in Iraq e Siria ieri.

Il settore tech subisce le prese di profitto degli investitori, con Fanuc in calo dell'1,8%, Shin-Etsu Chemical in ribasso dell'1,3% e Honda Motor che perde l'1,2%.


Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia