Italia markets open in 3 hours 19 minutes
  • Dow Jones

    34.077,63
    -123,04 (-0,36%)
     
  • Nasdaq

    13.914,77
    -137,58 (-0,98%)
     
  • Nikkei 225

    29.150,71
    -534,66 (-1,80%)
     
  • EUR/USD

    1,2071
    +0,0031 (+0,25%)
     
  • BTC-EUR

    45.204,23
    -2.476,33 (-5,19%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.242,95
    -56,01 (-4,31%)
     
  • HANG SENG

    29.114,47
    +8,32 (+0,03%)
     
  • S&P 500

    4.163,26
    -22,21 (-0,53%)
     

Borsa Tokyo rimbalza con ricoperture, decolla Toshiba dopo offerta CVC da 20 mld $

·1 minuto per la lettura
Il logo Toshiba Corp presso la sede centrale a Tokyo

TOKYO (Reuters) - L'azionario giapponese chiude in rialzo dopo aver registrato il peggior calo in quasi due settimane nella giornata di ieri, mentre i titoli dei produttori di elettronica hanno guadagnato terreno dopo l'annuncio che Toshiba ha ricevuto un'offerta da 20 miliardi di dollari.

L'indice Nikkei ha chiuso con un lieve rialzo dello 0,12% a 29.730,79 mentre il più ampio indice Topix ha guadagnato lo 0,67% a 1.967,43. Ieri i due indici avevano perso rispettivamente l' 1,3% e l' 1,5% rispettivamente.

Toshiba sta valutando l'offerta da 20 miliardi dollari presentata dall'operatore di private equity Cvc Capital partners e finalizzata al delisting, secondo quanto affermato da una persona a conoscenza della questione, proprio mentre il conglomerato giapponese deve far fronte alla pressione degli attivisti per migliorare la governance.

I titoli Toshiba hanno guadagnato il 18,28% raggiungendo il limite giornaliero dopo essere stata sospesa per eccesso di ordini in acquisto.

Fujitsu ha guadagnato il 2,03%, Hitachi il 2,17% e Sharp l'1,65%.

L'azienda di spedizioni Nippon Yusen è salita del 3,26% dopo aver rivisto al rialzo le previsioni di utile per l'anno finanziario concluso a marzo a 200 miliardi di yen da 160 miliardi.

La rivale Kawasaki Kisen è avanzata di 4,04% e Mitsui Osk Lines ha guadagnato il 2,62%.

Altri titoli ciclici hanno guadagnato dopo che il Fondo Monetario Internazionale ha alzato le proprie aspettative di crescita globale al 6% quest'anno, un livello che non si vedeva dagli anni '70, dal precedente 5,5%.

(Tradotto da Luca Fratangelo a Danzica, in Redazione a Milano Maria Pia Quaglia)