Italia markets open in 43 minutes
  • Dow Jones

    34.764,82
    +506,50 (+1,48%)
     
  • Nasdaq

    15.052,24
    +155,40 (+1,04%)
     
  • Nikkei 225

    30.264,43
    +625,03 (+2,11%)
     
  • EUR/USD

    1,1740
    -0,0007 (-0,06%)
     
  • BTC-EUR

    37.780,72
    +153,55 (+0,41%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.109,61
    +0,69 (+0,06%)
     
  • HANG SENG

    24.506,74
    -4,24 (-0,02%)
     
  • S&P 500

    4.448,98
    +53,34 (+1,21%)
     

Borsa Usa in calo, incertezza su tassazione compensa allentamento timori inflazione

·2 minuto per la lettura
Panoramica di Wall Street e della borsa di New York

(Reuters) - Wall Street perde terreno in un clima d'incertezza sul possibile aumento delle tasse per le imprese, anche se il rallentamento della crescita dei prezzi al consumo mensili ha in parte placato i timori che la Federal Reserve riduca le misure di stimolo in anticipo.

Intorno alle ore 16,50 italiane, il Dow Jones cede 215,19 punti, o lo 0,62%, a 34.654,98, l'S&P 500 perde 16,49 punti, o lo 0,36 %, a 4.452,32 e il Nasdaq scivola di 33,39 punti o dello 0,22%, a 15.073,36.

Alcuni settori, tra cui quello energetico e quello finanziario, ritracciano dopo i forti guadagni della sessione precedente.

I giganti del tech continuano a restare un passo indietro e le società cinesi quotate a New York perdono ancora terreno, con gli investitori che continuano a temere shock da parte delle autorità di Pechino.

Gli occhi sono adesso puntati sulla potenziale approvazione del pacchetto di bilancio da 3.500 miliardi di dollari del presidente Joe Biden, che dovrebbe includere anche un aumento dell'aliquota corporate al 26,5% dal 21%.

Un potenziale aumento delle tasse aziendali rappresenta un altro fattore d'incertezza, in aggiunta ai recenti timori per il rallentamento della crescita economica a causa dell'aumento dei casi di Covid-19.

I dati del dipartimento del Lavoro hanno mostrato che i prezzi al consumo 'core' sono avanzati ad agosto al loro ritmo più lento negli ultimi sei mesi, indicando che l'inflazione ha probabilmente raggiunto il suo picco. Anche la rilevazione di luglio ha mostra un leggero rallentamento nell'aumento dei prezzi.

Tuttavia l'inflazione dei prezzi al consumo è ancora a livelli alti. Insieme alla forza dei prezzi alla produzione della scorsa settimana e ad alcune divergenze tra i membri della Fed su quando iniziare il 'tapering', contribuisce all'incertezza degli investitori sugli orientamenti di politica monetaria.

CureVac cede oltre il 5% dopo aver annullato gli accordi di produzione di un vaccino sperimentale contro il Covid-19 con due possibili partner, dopo che le rivali con vaccini approvati hanno aumentato la produzione.

(Tradotto a Danzica da Enrico Sciacovelli, in Redazione a Milano Sabina Suzzi)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli