Italia markets close in 4 hours 45 minutes
  • FTSE MIB

    26.139,97
    +286,98 (+1,11%)
     
  • Dow Jones

    34.899,34
    -905,06 (-2,53%)
     
  • Nasdaq

    15.491,66
    -353,54 (-2,23%)
     
  • Nikkei 225

    28.283,92
    -467,70 (-1,63%)
     
  • Petrolio

    71,52
    +3,37 (+4,94%)
     
  • BTC-EUR

    50.565,27
    +1.905,39 (+3,92%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.427,81
    -27,60 (-1,90%)
     
  • Oro

    1.796,40
    +8,30 (+0,46%)
     
  • EUR/USD

    1,1298
    -0,0022 (-0,19%)
     
  • S&P 500

    4.594,62
    -106,84 (-2,27%)
     
  • HANG SENG

    23.852,24
    -228,28 (-0,95%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.140,05
    +50,47 (+1,23%)
     
  • EUR/GBP

    0,8453
    -0,0035 (-0,41%)
     
  • EUR/CHF

    1,0436
    -0,0004 (-0,04%)
     
  • EUR/CAD

    1,4377
    -0,0095 (-0,65%)
     

Borsa Usa mista in vista riunione Federal Reserve

·2 minuto per la lettura
Passanti a Wall Street fuori dalla Borsa di New York

di Devik Jain e Bansari Mayur Kamdar

(Reuters) - I principali indici di Wall Street si allontanano dal record infragiornaliero, appesantiti da Microsoft e altri titoli tech ad altissimo capitale, mentre alcuni dati hanno mostrato che l'attività manifatturiera è rallentata ad ottobre a causa di problemi alle catene di approvvigionamento.

Nel corso della seduta tutti gli indici hanno toccato nuovi massimi, con il Dow Jones che per la prima volta ha registrato 36.000 punti.

L' Institute for Supply Management (Ism) ha reso noto che lo scorso mese l'indice dell'attività manifatturiera è scivolato a 60,8 punti, con una misura che tiene traccia dei nuovi ordini crollata ai minimi di 16 mesi e le fabbriche che continuano a riportare ritardi delle consegne delle materie prime.

Il rapporto è arrivato prima della riunione della Federal Reserve di domani e dopodomani, quando la banca centrale dovrebbe annunciare la riduzione del suo programma di acquisto di obbligazioni da 120 miliardi di dollari al mese in un contesto di pressioni crescenti sui prezzi.

Gli investitori hanno tuttavia ignorato il quadro misto relativo ai dati macroeconomici grazie a una stagione delle trimestrali ampiamente positiva.

Tesla avanza dell'3,3% ai massimi record dopo aver raggiunto 1.000 miliardi di dollari di capitalizzazione la scorsa settimana, mentre Meta Platforms , ex Facebook Inc, guadagna il 2,7%, registrando le migliori performance su S&P 500 e Nasdaq.

Alle 16,10 il Dow Jones Industrial Average guadagna 18,99 punti, o lo 0,05%, a 35,837.44, l'S&P 500 è in calo di 2,37 punti, o lo 0,05%, a 4.602,00 punti e il Nasdaq Composite avanza di 39,45 punti, o lo 0,13%, a 15.538,39 punti.

Altri titoli tech ad altissimo capitale come la casa madre di Google, Alphabet, Microsoft Corp, Amazon e Apple scivolano tra lo 0,8% e l'1,6%, registrando le maggiori perdite su S&P 500 e Nasdaq.

Harley Davidson balza del 6,5% dopo che l'Unione europea ha rimosso i dazi di rappresaglia su prodotti quali whiskey, motoscafi e motociclette dell'azienda.

Newell Brands guadagna l'1,5% dopo che J.P. Morgan ha promosso il titolo del produttore dei pennarelli Sharpie a "overweight" da "neutral".

(Tradotto in redazione a Danzica da Michela Piersimoni, in redazione a Roma Stefano Bernabei, michela.piersimoni@thomsonreuters.com, +48 587696616)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli