Italia markets open in 6 hours 28 minutes

Borsa Usa, S&P 500 supera 3.300 punti su utili Morgan Stanley, rally tecnologici

di Sruthi Shankar
Un trader a lavoro a Wall Street

di Sruthi Shankar

(Reuters) - L'azionario Usa tocca livelli record oggi con l'S&P 500 che per la prima volta supera i 3.300 punti, mentre gli utili migliori delle attese di Morgan Stanley e il rally dei tecnologici si aggiungono all'ottimismo derivante dall'accordo sui dazi siglato ieri da Stati Uniti e Cina.

Morgan Stanley balza del 7,38% dopo che la banca di Wall Street ha battuto le stime sugli utili del quarto trimestre e migliorato i suoi obiettivi, chiudendo la serie dei risultati dei grandi istituti di credito statunitensi con una nota di positività.

A fornire la spinta maggiore sono i tecnologici, con Apple che guadagna circa lo 0,8% e i produttori di chip in rialzo dopo che le solide previsioni di Tsmc hanno segnalato una ripresa nel settore.

L'indice dei semiconduttori Filadelfia avanza dell'1,31%.

I mercati azionari globali hanno raggiunto nuovi massimi dopo che Washington e Pechino hanno firmato un accordo che ha interrotto una guerra commerciale che per 18 mesi ha danneggiato i mercati finanziari e frenato la crescita globale.

Si prevede che la Cina aumenterà gli acquisti di beni e servizi statunitensi in cambio del ritiro di alcune tariffe nell'ambito dell'accordo, ma permangono timori su diverse spinose questioni ancora irrisolte.

"La 'fase uno' dell'accordo commerciale è stata ampiamente prezzata dai mercati", osserva Peter Kenny, fondatore di Strategic Board Solutions LLC.

"Qualsiasi movimento da qui in avanti, almeno nel breve termine, sarà guidato dagli utili. Finora, vediamo una sorta di tono positivo impostato dai finanziari."

Gli analisti prevedono che gli utili delle società dell'S&P 500 abbiano ceduto lo 0,5% nel quarto trimestre, secondo i dati Ibes di Refinitiv, il secondo calo consecutivo.

Intorno alle 17, il Dow Jones Industrial Average avanza dello 0,60% a 29.173,11, l'S&P 500 sale dello 0,52% a 3.304,56 e il Nasdaq Composite è a +0,73% a 9.323,93.

I dati del dipartimento del commercio Usa indicano un aumento dello 0,3% delle vendite al dettaglio a dicembre, in linea con le attese degli economisti.

I dati fanno seguito ai deludenti risultati di vendita durante le vacanze dei retailer, tra cui Target e J.C. Penney Co, che hanno sollevato timori sulla salute del settore.

Signet Jewellers balza del 33,8% dopo aver aumentato la stima sugli utili rettificati per il 2020 grazie alle ottime vendite registrate durante le vacanze.

La banca depositaria Bank of New York Mellon scivola in fondo all'S&P 500 con una flessione del 7,2% dopo aver mancato le stime sugli utili trimestrali.


Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia