Italia markets closed
  • FTSE MIB

    24.636,26
    +89,76 (+0,37%)
     
  • Dow Jones

    32.989,20
    +352,01 (+1,08%)
     
  • Nasdaq

    12.052,68
    +312,03 (+2,66%)
     
  • Nikkei 225

    26.781,68
    +176,84 (+0,66%)
     
  • Petrolio

    114,97
    +0,88 (+0,77%)
     
  • BTC-EUR

    26.462,46
    -1.315,91 (-4,74%)
     
  • CMC Crypto 200

    616,01
    -13,49 (-2,14%)
     
  • Oro

    1.856,20
    +2,30 (+0,12%)
     
  • EUR/USD

    1,0725
    -0,0008 (-0,08%)
     
  • S&P 500

    4.130,25
    +72,41 (+1,78%)
     
  • HANG SENG

    20.697,36
    +581,16 (+2,89%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.808,86
    +68,55 (+1,83%)
     
  • EUR/GBP

    0,8496
    -0,0015 (-0,18%)
     
  • EUR/CHF

    1,0271
    -0,0016 (-0,16%)
     
  • EUR/CAD

    1,3649
    -0,0053 (-0,38%)
     

Borsa Usa, S&P, Dow Jones sale su dati inflazione, Nasdaq cede su timori tassi

Il cartello stradale di Wall Street davanti la sede della Borsa di New York

(Reuters) - L'S&P 500 e il Dow Jones guadagnano terreno in un trading altalenante, con i settori bancario ed energetico in rialzo, mentre il Nasdaq scivola dopo che i dati sull'inflazione hanno cementato le aspettative di forti aumenti dei tassi d'interesse.

Alle ore 17,00 italiane, il Dow Jones guadagna 189,85 punti, o lo 0,59%, a 32.350,59, l'S&P 500 balza di 23,64 punti, o lo 0,59%, a 4.024,69, e il Nasdaq perde 29,20 punti, o lo 0,25%, a 11.708,46.

Sugli scudi dieci degli 11 settori principali dell'S&P a inizio seduta. L'energetico guadagna il 3,4% sulla scia dei prezzi del petrolio, in rialzo oltre il 4% per via dei timori per l'offerta.

Il settore finanziario balza dell'1,1% e il settore bancario guadagna l'1,5%, sulla scia dei rendimenti dei Treasury a 10 anni, nuovamente oltre il 3%.

Tuttavia, la prospettiva di un aumento dei tassi di interesse ha intaccato titoli megacap come Amazon.com, Microsoft, Apple, Meta Platforms e Tesla, in calo tra lo 0,5% e il 2,1%.

Il rapporto del Dipartimento del Lavoro ha mostrato che l'indice dei prezzi al consumo è salito dello 0,3% ad aprile, il minor incremento da agosto, seppur superiore alle attese degli economisti per un aumento dello 0,2%.

Coinbase Global crolla del 24% dopo che i ricavi del primo trimestre sono risultati inferiori alle stime, in seguito alla turbolenza dei mercati globali e del minore appetito degli investitori per asset rischiosi.

(Tradotto da Enrico Sciacovelli, editing Francesca Piscioneri)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli