Italia markets closed
  • Dow Jones

    33.949,41
    +205,57 (+0,61%)
     
  • Nasdaq

    11.512,41
    +199,06 (+1,76%)
     
  • Nikkei 225

    27.362,75
    -32,26 (-0,12%)
     
  • EUR/USD

    1,0896
    -0,0024 (-0,22%)
     
  • BTC-EUR

    21.181,98
    -459,23 (-2,12%)
     
  • CMC Crypto 200

    523,89
    -3,30 (-0,63%)
     
  • HANG SENG

    22.566,78
    +522,13 (+2,37%)
     
  • S&P 500

    4.060,43
    +44,21 (+1,10%)
     

Borsa Usa in rialzo, Nasdaq brilla su minori timori per tassi d'interesse

Una vettura Tesla parcheggiata a Times Square, davanti al logo Nasdaq, a New York

(Reuters) - L'indice Nasdaq, fortemente improntato sul settore tech, brilla tra i principali indici di Wall Street, sostenuto da Amazon e Tesla, dopo che i segnali rassicuranti dal mercato del lavoro hanno sostenuto le scommesse di un rallentamento del ritmo dei rialzi dei tassi di interesse da parte della Federal Reserve.

Intorno alle ore 16,50 italiane, il Dow Jones guadagna 260,33 punti, o lo 0,79%, a 33.892,01, l'S&P 500 scambia in rialzo di 49,40 punti, o dell'1,27%, a 3.944,48, e il Nasdaq balza di 204,45 punti, o dell'1,9%, a 10.773,46.

Amazon.com avanza del 3,4% dopo che Jefferies ha stimato una riduzione della pressione sui costi per il gigante dell'e-commerce nella seconda metà dell'anno.

Tesla guadagna l'8,8% dopo aver indicato tempi di attesa più lunghi per alcune versioni del Model Y in Cina, segnalando che i recenti tagli di prezzo potrebbero alimentare la domanda.

Altri titoli 'growth' sensibili ai tassi, come Apple e Alphabet, scambiano in rialzo di circa l'1% ciascuno grazie al calo dei rendimenti del Tesoro statunitense.

L'atteso rapporto sull'inflazione statunitense, previsto giovedì, dovrebbe mostrare una certa moderazione dei prezzi al consumo su base annua nel mese di dicembre.

Questa settimana è previsto l'intervento di numerosi funzionari della Fed, tra cui il presidente Jerome Powell, e gli investitori analizzeranno i loro commenti alla ricerca di ulteriori indizi sulla traiettoria del rialzo dei tassi.

Il titolo di Alibaba Group Holding quotato negli Stati Uniti sale del 2,5% in seguito all'annuncio che il fondatore di Ant Group, Jack Ma, cederà il controllo del gigante cinese nell'ambito di una revisione.

Macy's e LuluLemon Athletica scivolano rispettivamente del 6,7% e del 9,4%, date le fosche previsioni per il trimestre festivo di entrambi i gruppi.

Anche altri retailer come Kohl's e Nordstrom cedono rispettivamente il 2,6% e il 2%.

(Tradotto da Enrico Sciacovelli, editing Andrea Mandalà)