Italia markets closed
  • FTSE MIB

    26.950,74
    -149,88 (-0,55%)
     
  • Dow Jones

    33.926,01
    -127,93 (-0,38%)
     
  • Nasdaq

    12.006,96
    -193,86 (-1,59%)
     
  • Nikkei 225

    27.509,46
    +107,41 (+0,39%)
     
  • Petrolio

    73,23
    -2,65 (-3,49%)
     
  • BTC-EUR

    21.592,22
    -223,11 (-1,02%)
     
  • CMC Crypto 200

    535,42
    -1,43 (-0,27%)
     
  • Oro

    1.865,90
    -50,40 (-2,63%)
     
  • EUR/USD

    1,0798
    -0,0113 (-1,04%)
     
  • S&P 500

    4.136,48
    -43,28 (-1,04%)
     
  • HANG SENG

    21.660,47
    -297,89 (-1,36%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.257,98
    +16,86 (+0,40%)
     
  • EUR/GBP

    0,8954
    +0,0038 (+0,43%)
     
  • EUR/CHF

    0,9993
    +0,0030 (+0,30%)
     
  • EUR/CAD

    1,4467
    -0,0055 (-0,38%)
     

Borsa Usa in rialzo, settore tech balza su produttori chip

Il logo Qualcomm a Monaco di Baviera, in Germania

(Reuters) - Gli indici azionari statunitensi scambiano in rialzo, grazie ai progressi dei produttori di chip che hanno contribuito ad allentare la pressione sul settore tech, all'inizio di un'altra settimana intensa sul fronte delle trimestrali.

Alle ore 17,00 italiane, il Dow Jones scambia in rialzo di 377,15 punti, o dell'1,12%, a 33.751,20, lo S&P 500 guadagna 56,06 punti, o l'1,41%, a 4.028,79 e il Nasdaq balza di 167,56 punti, o dell'150%, a 11.308,24.

Occhi puntati questa settimana sui risultati di Microsoft, Tesla, IBM e Intel per vedere come le aziende stanno affrontando la minaccia di un rallentamento economico innescato dall'aggressivo inasprimento della politica della Federal Reserve.

Sei degli 11 principali indici settoriali dell'S&P 500 sono in rialzo a inizio seduta, con un balzo dell'1,3% nel settore tech.

Qualcomm e Advanced Micro Devices guadagnano rispettivamente il 5,5% e del 7,6%, dopo che Barclays ha alzato il rating su entrambi i titoli a "overweight" da "equal-weight".

(Tradotto da Enrico Sciacovelli, editing Andrea Mandalà)