Italia markets close in 4 hours 44 minutes
  • FTSE MIB

    21.142,74
    +76,19 (+0,36%)
     
  • Dow Jones

    29.590,41
    -486,29 (-1,62%)
     
  • Nasdaq

    10.867,93
    -198,87 (-1,80%)
     
  • Nikkei 225

    26.431,55
    -722,28 (-2,66%)
     
  • Petrolio

    78,34
    -0,40 (-0,51%)
     
  • BTC-EUR

    19.813,27
    -94,59 (-0,48%)
     
  • CMC Crypto 200

    437,79
    -6,74 (-1,52%)
     
  • Oro

    1.646,60
    -9,00 (-0,54%)
     
  • EUR/USD

    0,9653
    -0,0036 (-0,37%)
     
  • S&P 500

    3.693,23
    -64,76 (-1,72%)
     
  • HANG SENG

    17.855,14
    -78,13 (-0,44%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.342,66
    -5,94 (-0,18%)
     
  • EUR/GBP

    0,8987
    +0,0054 (+0,60%)
     
  • EUR/CHF

    0,9551
    +0,0042 (+0,45%)
     
  • EUR/CAD

    1,3161
    -0,0007 (-0,06%)
     

Borsa Usa in ribasso su timori tassi interesse

Il toro di Wall Street a New York

(Reuters) - Calano i principali indici di Wall Street, trascinati dai titoli growth, mentre gli investitori si preoccupano dell'approccio aggressivo della Federal Reserve statunitense per contenere l'inflazione in vista della decisione sui tassi di interesse della prossima settimana.

I dati pubblicati oggi hanno mostrato che le vendite al dettaglio degli Stati Uniti sono aumentate inaspettatamente dello 0,3% ad agosto, un segnale che l'economia potrebbe tollerare un ulteriore aumento dei tassi da parte della Fed.

Inoltre, un altro rapporto del Dipartimento del Lavoro ha mostrato che le richieste iniziali di sussidi di disoccupazione statali sono scese di 5.000 unità a un totale destagionalizzato di 213.000, nella settimana conclusasi il 10 settembre, segnalando la tenuta del mercato del lavoro.

Il rendimento dei titoli del Tesoro a due anni, un indicatore delle aspettative sui tassi di interesse, ha toccato nuovi massimi di 14 anni al 3,85%. [US/]

Le azioni dei titoli tecnologici e growth, sensibili ai movimenti dei tassi, sono scivolate insieme all'aumento dei rendimenti dei titoli di stato.

Apple, Microsoft e Alphabet perdono oltre l'1,5% ciascuna. NETFLIX guadagna il 3,58% dopo che Evercore Isi ha promosso il titolo a "outperform".

Le banche, che tendono a beneficiare di un contesto di tassi in aumento, hanno guadagnato il 2,1%. I titoli del settore sanitario hanno ricevuto una spinta dalla previsione di forti utili dell'assicuratore Humana Inc.

Alle 17,00, il Dow Jones scivola di 0,08%, a 31.108,65 punti, lo S&P 500 cede lo 0,79%, a 3.914,28 punti, e il Nasdaq perde l'1,32%, a 11.564,31 punti.

Union Pacific e Borfolk Southern guadagnano circa il 2% ciascuna dopo che aziende ferroviarie statunitensi e sindacati hanno raggiunto un accordo provvisorio per evitare un blocco delle ferrovie che avrebbe potuto colpire le forniture di cibo e carburante in tutto il Paese.

Csx perde il 2,04% dopo aver reso noto che l'amministratore delegato James Foote andrà in pensione questo mese.

Adobe crolla del 17,03% dopo aver affermato di voler acquistare Figma in un accordo in contanti e azioni che valuta la startup circa 20 miliardi di dollari.

(Tradotto da Luca Fratangelo, editing Francesca Piscioneri)