Italia markets closed
  • Dow Jones

    34.148,94
    +236,50 (+0,70%)
     
  • Nasdaq

    13.090,60
    -37,45 (-0,29%)
     
  • Nikkei 225

    28.868,91
    -2,87 (-0,01%)
     
  • EUR/USD

    1,0171
    +0,0006 (+0,06%)
     
  • BTC-EUR

    23.396,54
    -576,29 (-2,40%)
     
  • CMC Crypto 200

    565,35
    -6,56 (-1,15%)
     
  • HANG SENG

    19.830,52
    -210,34 (-1,05%)
     
  • S&P 500

    4.305,72
    +8,58 (+0,20%)
     

Borsa Usa rimbalza dopo calo vigilia su timori inflazione e variante Omicron

·2 minuto per la lettura
Passanti a Wall Street fuori dalla Borsa di New York

(Reuters) - L'S&P 500 e il Nasdaq sono in rialzo di oltre l'1% dopo il brusco sell-off innescato dai timori relativi a un aumento dell'inflazione e alla nuova variante del coronavirus Omicron, con il titolo Merck che avanza sui progressi registrati nell'approvazione della pillola che ha sviluppato per la cura del Covid-19.

MERCK & CO guadagna il 2,2% dopo che un gruppo di consulenti della Food and Drug Administration Usa ha votato di raccomandare all'agenzia l'autorizzazione della pillola antivirale della casa farmaceutica.

Gran parte degli 11 settori principali dell'S&P è in rialzo, con il comparto energetico, quello dei materiali e i titoli finanziari in testa ai guadagni.

Le banche avanzano del 2,3% e recuperano le perdite registrate ieri.

Wall Street è crollata ieri dopo che il presidente della Federal Reserve Jerome Powell ha detto nel corso della testimonianza davanti alla commissione bancaria del Senato degli Stati Uniti che non considera più l'inflazione di natura "transitoria".

I commenti di Powell, che denoterebbero un atteggiamento di politica monetaria restrittivo, hanno inferto un ulteriore colpo ai mercati, già in subbuglio per la diffusione della variante Omicron e la possibilità che il nuovo ceppo ostacoli la ripresa economica globale.

Alle 16,45 il Dow Jones Industrial Average avanza di 412,24 punti, o l'1,20%, a 34.897,82 punti. L'S&P 500 guadagna 65,15 punti, o l'1,45%, a 4.633,12, e il Nasdaq Composite sale di 205,23 punti, o l'1,32%, a 15.743,23, sostenuto dai titoli AMAZON.COM, APPLE, TESLA, ALPHABET, META PLATFORMS e MICROSOFT. Le aziende tech hanno guadagnato tutte tra lo 0,6% e il 2,5%.

Nel frattempo alcuni dati macro hanno mostrato che i datori di lavoro privati statunitensi hanno mantenuto un forte ritmo di assunzioni nel mese di novembre, mentre l'attività manifatturiera ha registrato un rialzo grazie a una forte domanda di beni.

SALESFORCE.COM ha previsto un utile per il trimestre in corso inferiore alle stime, a causa della concorrenza da parte delle rivali, tra cui Microsoft, con il titolo che scivola del 6,6%

(Tradotto in redazione a Danzica da Michela Piersimoni, in redazione a Milano Gianluca Semeraro)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli