Italia markets open in 4 hours 14 minutes
  • Dow Jones

    35.457,31
    +198,70 (+0,56%)
     
  • Nasdaq

    15.129,09
    +107,28 (+0,71%)
     
  • Nikkei 225

    29.278,11
    +62,59 (+0,21%)
     
  • EUR/USD

    1,1644
    +0,0007 (+0,06%)
     
  • BTC-EUR

    54.856,58
    +1.439,39 (+2,69%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.479,35
    +15,99 (+1,09%)
     
  • HANG SENG

    26.015,44
    +228,23 (+0,89%)
     
  • S&P 500

    4.519,63
    +33,17 (+0,74%)
     

Borsa Usa, Wall Street avanza dell'1% su forti trimestrali, settore tech

·2 minuto per la lettura
Trader a lavoro alla Borsa di New York

di Devik Jain

(Reuters) - I principali indici di Wall Street avanzano grazie a un balzo del settore tech e a solidi risultati trimestrali, aiutando gli investitori a ignorare i timori sull'inflazione.

Intorno alle ore 16,45 italiane, il Dow Jones guadagna 430,75 punti, o l'1,26%, a 34.809,11, l'S&P 500 avanza di 56,32 punti, o dell'1,29%, a 4.420,48 e il Nasdaq balza di 196,60 punti, o dell'1,35%, a 14.767,21.

Sugli scudi i titoli improntati sulla crescita - Facebook, Microsoft, Amazon, Tesla, Apple e Alphabet, a capo di Google - in rialzo di oltre l'1%.

Bank of America guadagna il 2,4% dopo aver riportato utili oltre le attese di mercato, liberando riserve accantonate per coprire potenziali crediti deteriorati.

Unitedhealth balza del 5,3% dopo che l'assicuratore sanitario ha alzato le attese sugli utili adjusted annuali, grazie alla performance della divisione Optum che gestisce benefici farmaceutici.

Il numero di cittadini statunitensi che ha presentato la scorsa settimana richieste per i sussidi di disoccupazione è calato vicino ai minimi di 19 mesi, mentre un secondo resoconto ha mostrato che un'accelerazione dell'8,6% per i prezzi alla produzione nei 12 mesi fino a settembre.

I dati giungono un giorno dopo il forte aumento dei prezzi al consumo a settembre, motivando ulteriormente un possibile aumento dei tassi d'interesse da parte della Federal Reserve.

James Bullard, presidente della Fed di St. Louis, ha detto di aver un outlook molto positivo per l'economia statunitense, pur vedendo una possibilità del 50% di vedere livelli d'inflazione persistentemente alti.

In rialzo tutti gli 11 settori dell'indice S&P, in particolare l'healthcare e il segmento tech.

Sotto pressione il settore bancario, con le investment bank Morgan Staley, Wells Fargo e Citigroup in calo nonostante le forti perfomance trimestrali.

Domino's Pizza avanza dello 0,1% pur avendo riportato un sorprendente calo delle vendite omogenee statunitensi, a causa di un rallentamento della domanda per gli ordini a domicilio.

(Tradotto a Danzica da Enrico Sciacovelli, in Redazione a Roma Francesca Piscioneri, enrico.sciacovelli@thomsonreuters.com, +48587696613)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli