Italia markets open in 7 hours 56 minutes
  • Dow Jones

    34.077,63
    -123,04 (-0,36%)
     
  • Nasdaq

    13.914,77
    -137,58 (-0,98%)
     
  • Nikkei 225

    29.685,37
    +2,00 (+0,01%)
     
  • EUR/USD

    1,2042
    +0,0001 (+0,01%)
     
  • BTC-EUR

    46.438,49
    -651,73 (-1,38%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.273,66
    -25,30 (-1,95%)
     
  • HANG SENG

    29.106,15
    +136,44 (+0,47%)
     
  • S&P 500

    4.163,26
    -22,21 (-0,53%)
     

Borse ai massimi con prospettive FMI

Investimenti Bnp Paribas
·2 minuto per la lettura

Continuano a veleggiare in area di massimi storici e di periodo i principali indici di Borsa a livello globale. Da notare come non siano stati registrati crolli di rilievo, con i rendimenti dei titoli di Stato USA che hanno registrato una contrazione anche dopo gli ottimi dati sul mercato del lavoro statunitense. I Non-Farm Payrolls hanno sorpreso in positivo le attese degli analisti raggiungendo livelli che non si vedevano da agosto 2020. L’ISM manifatturiero ha registrato un fortissimo miglioramento, toccando i massimi dal 1983 in un contesto in cui i servizi sono saliti al ritmo più veloce di sempre. Questi risultati sono stati possibili grazie all’andamento della campagna vaccinale unito alle misure di stimolo e alla continua riduzione dei lockdown. Anche il Fondo Monetario Internazionale ha prospettive di crescita positive, tanto che ha migliorato le stime sul PIL globale per il 2021 dal 5,5% al 6%. L’FMI ritiene tuttavia che si potranno verificare delle incertezze a causa della velocità variegata dell’immunizzazione nel mondo. Per l’Autorità gli USA hanno ottime probabilità di superare i livelli di crescita pre-Covid già nel 2021 con la disoccupazione attesa al 5,8% quest’anno e al 4,1% nel 2022. Un focus importante lo avranno i verbali della Fed che verranno pubblicati in serata e il discorso del Presidente Powell, previsto per domani. Da sottolineare come i panieri azionari non siano stati scossi né dall’incremento delle tasse che verrà introdotto per finanziare il piano infrastrutturale di Biden (non ancora approvato dal Congresso), e nemmeno dalla nuova variante di Covid- 19 in Giappone che potrebbe essere resistente ad alcuni vaccini.

I MARKET MOVER

La giornata partirà con le rilevazioni sugli IHS Markit PMI dei servizi e compositi di marzo per Francia, Germania, Eurozona, Regno Unito (finali) e Italia. In territorio tedesco si terranno anche le aste di titoli di Stato a 5 anni. Per quanto riguarda gli Stati Uniti, gli investitori porranno il focus sui discorsi di Charles Evans, Robert Kaplan e Tom Barkin, rispettivamente Presidenti della Fed di Chicago, Dallas e Richmond. Le attenzioni passeranno poi alle scorte di petrolio greggio e ai verbali dell’ultima riunione della Federal Reserve.

Autore: Investimenti Bnp Paribas Per ulteriori notizie, analisi, interviste, visita il sito di Trend Online