Borse Asia-Pacifico: Chiusura negativa, Shanghai -1,2%

Tutte le principali  borse della regione Asia-Pacifico hanno chiuso oggi in ribasso.

Lo Shanghai Composite ha perso l'1,2% a 2.030,29 punti. Nel nuovo Comitato Centrale del Partito Comunista Cinese non sono entrati i riformisti Li Yuanchao e Wang Yang. Sulla Borsa di Shanghai hanno pesato inoltre le forti perdite registrate ieri da Wall Street. Tra i bancari Industrial and Commercial Bank ha perso lo 0,8%, Bank of China lo 0,7% e China Construction Bank il 2,3%. I prestiti in sofferenza delle banche cinesi sono aumentati nel terzo trimestre di CNY 22,4 miliardi a CNY 478,8 miliardi. Nel settore immobiliare China Vanke ha perso l'1,4%, Poly Real Estate lo 0,9% e Gemdale l'1,5%. Secondo quanto riporta il "China Times" le provincie dell'Hunan e dell'Hubei avrebbero riattivato lo scorso mese la tassa sperimentale sugli immobili.

Tra gli altri indici della regione l'Hang Seng ad Hong Kong ha perso l'1,6%, l'S&P/ASX 200 a Sydney lo 0,9%, il Kospi a Seul l'1,2%, il Taiex a Taipei lo 0,2% e il FTSE Straits Times a Singapore l'1,1%.

Cosa sta succedendo in Borsa

Nome Prezzo Var. % Ora
Ftse Mib 19.043,58 +0,34% 21 feb 17:36 CET
Eurostoxx 50 3.339,33 +0,81% 21 feb 17:50 CET
Ftse 100 7.274,83 -0,34% 21 feb 17:35 CET
Dax 11.967,49 +1,18% 21 feb 17:45 CET
Dow Jones 20.743,00 +0,58% 21 feb 22:43 CET
Nikkei 225 19.353,13 -0,15% 04:37 CET

Ultime notizie dai mercati