Borse Asia-Pacifico contrastate, Shanghai e Hong Kong con il segno meno

Le principali  borse della regione Asia-Pacifico hanno chiuso oggi in contrastate.

Lo Shanghai Composite ha perso l'1% a 2.061,48 punti. Prima della Central Economic Work Conference sulla piazza finanziaria cinese sono scattate delle prese di beneficio. La Central Economic Work Conference è la conferenza annuale di governatori locali e nazionali in cui si stabiliscono le misure prioritarie per la crescita economica e il benessere del Paese. Sulla Borsa di Shanghai hanno pesato inoltre i timori relativi ad una possibile carenza di liquidità prima della fine dell'anno. Tra i bancari Industrial and Commercial Bank ha perso l'1,3%, Bank of Communications l'1,6% e Minsheng Banking Corp l'1,7%. Nel settore del brokeraggio Citic Securities ha perso lo 0,7% e Haitong Securities lo 0,8%. Il calo della quotazione dell'oro ha penalizzato gli auriferi. Zhongjin Gold ha perso il 3%, Shandong Gold Mining il 3,7% e Zijin Mining l'1,9%.
Nel settore immobiliare China Vanke ha guadagnato lo 0,9% e Poly Real Estate l'1,2%. La città di Shanghai ha venduto un appezzamento di terreno commerciale in centro al prezzo più alto raggiunto nel 2012.

Tra gli altri indici della regione l'Hang Seng ad Hong Kong ha perso lo 0,3% e l'S&P/ASX 200 a Sydney lo 0,1%. Il FTSE Straits Times a Singapore ha guadagnato lo 0,5%, il Taiex a Taipei lo 0,9% e il Kospi a Seul l'1,4%.

Scopri le nostre fonti: clicca sul logo per leggere tutti gli articoli dei provider e trova il tuo preferito


Cosa sta succedendo in Borsa

Nome Prezzo Var. % Ora
Ftse Mib 21.534,52 +3,44% 17:30 CEST
Eurostoxx 50 3.139,26 +1,54% 17:50 CEST
Ftse 100 6.584,17 0,65% 17:35 CEST
Dax 9.317,82 +1,57% 17:45 CEST
Dow Jones 16.424,85 +1,00% 22:31 CEST
Nikkei 225 14.417,68 +3,01%  

Ultime notizie dai mercati