Borse Asia-Pacifico deboli, sale solo Sydney

Quasi tutte le principali  borse della regione Asia-Pacifico hanno chiuso oggi in ribasso.

Lo Shanghai Composite ha perso l'1,1% a 2.284,91 punti. La Banca Mondiale ha tagliato le sue previsioni sul PIL della Cina nel 2013 da +8,6% a +8,4%. Domani l'ufficio nazionale di statistica annuncerà il dato per il quarto trimestre. Gli economisti prevedono che l'economia cinese sia cresciuta negli ultimi tre mesi del 2012 del 7,8%. Tra i bancari Industrial and Commercial Bank ha perso l'1,9%, China Construction Bank l'1,3% e Shanghai Pudong Development Bank lo 0,9%. Standard Chartered ha indicato in una nota di attendersi per quest'anno un forte aumento delle sofferenze nel settore bancario cinese. China Life ha chiuso in irbasso del 3%. Credit Suisse ha tagliato il suo rating sul titolo del maggiore gruppo assicurativo cinese ad "Underperform".
China Yangtze Pow er ha guadagnato il 3,3%. Il produttore di energia elettrica ha annunciato di attendersi per il 2012 un aumento dell'utile del 35%.

Tra gli altri indici della regione l'Hang Seng ad Hong Kong ha perso lo 0,1%,  il Kospi a Seul lo 0,2%, il Taiex a Taipei l'1,1% e  il FTSE Straits Times a Singapore lo 0,4%. L'S&P/ASX 200 a Sydney ha guadagnato lo 0,4%.

Cosa sta succedendo in Borsa

Nome Prezzo Var. % Ora
Ftse Mib 16.192,48 -1,58% 17:35 CEST
Eurostoxx 50 2.975,88 -1,86% 17:50 CEST
Ftse 100 6.818,04 -1,32% 17:35 CEST
Dax 10.393,71 -2,19% 17:45 CEST
Dow Jones 18.105,89 -0,85% 21:02 CEST
Nikkei 225 16.544,56 -1,25% 08:00 CEST

Ultime notizie dai mercati