Borse Asia-Pacifico: Shanghai chiude invariata su prese di beneficio

Eccetto Shanghai tutte le principali  borse della regione Asia-Pacifico hanno chiuso oggi in ribasso.

Lo Shanghai Composite ha perso meno dello 0,1% a 2.162,24 punti. Gli investimenti diretti esteri in Cina sono calati a novembre da anno ad anno del 5,4%. La notizia ha fatto scattare delle prese di beneficio. Tra i bancari Industrial and Commercial Bank ha perso lo 0,5% e Agricultural Bank of China lo 0,7%. Tra gli assicurativi China Life  ha perso l'1% e Ping An Insurance l'1%. Tra i minerari Shandong Gold Mining ha perso il 2,3% e Zijin Mining l'1%. Il prezzo dell'oro ha chiuso ieri a New Yorki ai minimi dalla fine dello scorso agosto.
  Kweichow Moutai , il maggiore produttore cinese di liquori, ha guadagnato il 2,3%. Suning Appliance , la maggiore catena cinese per la vendita di elettrodomestici, ha guadagnato l'1,2%. Gli investitori si attendono che il governo cinese lancerà durante le prossime settimane delle misure per stimolare il consumo.
 
Tra gli altri indici della regione l'Hang Seng ad Hong Kong ha guadagnato lo 0,6%, il FTSE Straits Times a Singapore lo 0,1%, l'S&P/ASX 200 a Sydney lo 0,5%, il Taiex a Taipei lo 0,4% e il Kospi a Seul lo 0,5%.

Scopri le nostre fonti: clicca sul logo per leggere tutti gli articoli dei provider e trova il tuo preferito