Italia Markets closed

Borse caute dopo l’euforia da vaccino

Antonio Cardarelli
·2 minuto per la lettura
Borse caute dopo l’euforia da vaccino
Borse caute dopo l’euforia da vaccino

Prudenza sui listini europei con Milano che parte in area positiva. Borsa di Tokyo sui nuovi massimi dal 1991 mentre i futures di Wall Street segnalano una frenata dopo i rialzi di lunedì

Dopo una giornata di rialzi dovuti alla notizia degli ottimi risultati del vaccino Moderna, la seduta delle Borse europee si apre nel segno della prudenza, forse anche a causa del veto sull’approvazione del bilancio europeo annunciato da Polonia e Ungheria. Tuttavia, Piazza Affari parte meglio degli altri listini europei e si porta in area positiva, con l’indice FTSE MIB a +0,3%. Restano, invece, intorno alla parità sia Francoforte che Parigi, mentre Londra e Madrid provano a tornare in verde dopo una partenza in area negativa.

NUOVI RECORD PER TOKYO

L’ottimismo per il vaccino messo a punto da Moderna, la cui efficacia è del 94% e non ha bisogno di temperature troppo basse per la conservazione e il trasporto, ha messo le ali alla Borsa di Tokyo. L’indice Nikkei 225 ha raggiunto nuovi il nuovo massimo dagli ultimi 29 anni chiudendo a quota 26.014,62 punti, con un rialzo dello 0,42%. Poco mossi, invece, gli altri mercati asiatici quando mancano poche ore alla chiusura: Shanghai è in calo dello 0,2% mentre l’Hang Seng di Hong Kong viaggia con un rialzo di poco superiore allo 0,1%.

FUTURES DI WALL STREET IN ROSSO

Futures di Wall Street in calo dopo l’ottima seduta di ieri, segnata in serata dall’annuncio di S&P Dow Indices dell’inclusione del titolo Tesla nell’S&P 500. Il titolo del produttore di auto elettriche ha fatto registrare un rialzo fino al 13% nelle contrattazioni after-hours ed è atteso in crescita nella seduta di oggi. Nella mattinata italiana, i futures dei tre indici principali sono misti, con S&P 500 e Dow Jones in rosso (-0,3%) e il Nasdaq di poco sopra lo zero. Lunedì i tre indici hanno chiuso con robusti rialzi: S&P +1,16%, Dow Jones +1,6% e Nasdaq +0,8%.

PETROLIO IN RIALZO

Sul fronte materie prime petrolio ancora in rialzo, con Wti a 41,56 dollari al barile (+0,53%) e Brent a 44,13 dollari al barile (+0,71%) mentre l’oro è in lieve calo (-0,09%) e si attesta a 1.886 dollari l’oncia. Il dollaro, per quanto riguarda il valutario, è in leggero calo rispetto all’euro, che scambia a 1,185. Spread Btp/Bund a 119 punti base. Tra gli appuntamenti da segnalare oggi: la quotazione del Btp Futura 2028 collocato la settimana scorsa sul mercato retail e il discorso della presidente della Bce Christine Lagarde alle 17.