Italia markets open in 3 hours 26 minutes
  • Dow Jones

    35.064,25
    +271,55 (+0,78%)
     
  • Nasdaq

    14.895,12
    +114,62 (+0,78%)
     
  • Nikkei 225

    27.744,24
    +16,14 (+0,06%)
     
  • EUR/USD

    1,1827
    -0,0010 (-0,08%)
     
  • BTC-EUR

    34.143,32
    +634,07 (+1,89%)
     
  • CMC Crypto 200

    995,31
    +19,41 (+1,99%)
     
  • HANG SENG

    26.102,39
    -102,30 (-0,39%)
     
  • S&P 500

    4.429,10
    +26,44 (+0,60%)
     

Borse deboli dopo la nuova fiammata dell'inflazione americana a giugno

·2 minuto per la lettura
Borse deboli dopo la nuova fiammata dell'inflazione americana a giugno
Borse deboli dopo la nuova fiammata dell'inflazione americana a giugno

L'aumento dei prezzi al consumo negli Usa pesa anche sui listini europei. Oggi altre trimestrali in arrivo a Wall Street: Bank of America, Citi, Wells Fargo e BlackRock

Apertura cauta per le Borse europee, che seguono i ribassi registrati ieri a Wall Street. Piazza Affari è l'unico listino che prova a rimanere sopra la parità, in rosso, invece, Francoforte (-0,2%), Londra (-0,4%), Parigi (-0,2%) e Madrid (-0,5%).

INFLAZIONE IN CRESCITA

Ieri Wall Street ha chiuso al ribasso dopo la doccia fredda, comunque in parte attesa, dell'inflazione in rialzo. A giugno i prezzi al consumo (Cpi) negli Usa sono saliti dello 0,9% rispetto a maggio e del 5,4% rispetto a un anno prima. Il dato core, depurato dei prezzi dei beni alimentari ed energetici, è cresciuto dello 0,9% su base mensile e del 4,5% anno su anno, l'aumento più importante dal 1991. I motivi di questa crescita sono noti, e riguardano principalmente un'offerta che non riesce a soddisfare la ripresa della domanda dei beni, soprattutto nel settore auto a causa della carenza di chip.

FUTURES IN ROSSO

Il Dow Jones ha perso lo 0,31%, l'S&P 500 ha chiuso a -0,35%, terminando la seduta a 4.369,21 e il Nasdaq Composite ha chiuso in ribasso di 55,59 punti (-0,38%), nonostante i record delle maggiori società tecnologiche. Nella mattinata europea i futures di Wall Street puntano ancora al ribasso in una giornata che vedrà ancora protagoniste le grandi banche, chiamate a presentare i conti del secondo trimestre. Dopo i numeri positivi di JP Morgan e Goldman Sachs, oggi è la volta di Bank of America, Citi, Wells Fargo e BlackRock.

POWELL AL CONGRESSO

Attesa anche per l'intervento del presidente della Federal Reserve Jerome Powell, che alle 18 italiane interverrà al Congresso Usa. A seguire verrà pubblicato il "beige book" della Fed, il report sull'andamento dell'economia americana. Gli investitori sono a caccia di indizi che potrebbero far pensare a un inasprimento dei tassi, anche se a più riprese lo stesso Powell e altri membri della Fed hanno detto di considerare come transitorio l'attuale aumento dell'inflazione.

PETROLIO IN CALO

Chiusura in lieve ribasso per la Borsa di Tokyo, che segue la scia di Wall Street. L'indice Nikkei ha lasciato sul terreno lo 0,38% a 28.608 punti. In rosso anche Shanghai (-1,07%) e Hong Kong, che a poche ore dalla chiusura perde circa mezzo punto percentuale. Sul fronte materie prime, petrolio in leggero ribasso con il Wti che perde lo 0,2% (75 dollari al barile) e il Brent che perde lo 0,1% (76,4 dollari al barile). In leggera risalita l'oro, che si attesta a quota 1.811 dollari l'oncia.

ALTRE NEWS DI FINANCIALOUNGE.COM:

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli