Borse dell'America Latina: San Paolo -2%, Città del Messico -0,8%

Quasi tutte le borse dell'America Latina hanno chiuso in ribasso.

Il Bovespa a San Paolo ha perso il 2% a 56.177,60 punti. Per il listino brasiliano si è trattato della sesta seduta negativa di fila. L'attività economica ha rallentato significativamente a dicembre in Brasile. Sulla Borsa di San Paolo ha pesato inoltre la debole performance di Wall Street. Tra i bancari Banco Bradesco ha perso il 2,3% e Itau Unibanco l'1,8%. Nel settore immobiliare Cyrela ha chiuso in ribasso dell'1,4% e Gafisa del 4,3%. Nel settore delle utilities Eletropaulo Metropolitana ha perso il 4,1% e Centrais Eletricas Brasileiras il 2,6%. Nel settore dell 'acciaio Companhia Siderúrgica Nacional ha perso il 3,9% e Gerdau il 4,2%. Vale ha chiuso in ribasso del 3,6% e Petroleo Brasileiro del 2,7%. Grupo Pao de Acucar ha guadagnato controtendenza l'1,5%. Il primo gruppo retail brasiliano ha annunciato dei dati di bilancio per il quarto trimestre migliori delle previsioni degli analisti.

Tra gli altri indici del continente sudamericano l'IPC a Città del Messico ha perso lo 0,8%, l'IPSA a Santiago del Cile l'1,4%, il Colcap a Bogotà lo 0,2% e il General a Lima l'1%. L'IBVC a Caracas ha guadagnato l'1%. La Borsa di Buenos Aires è rimasta ferma.

Scopri le nostre fonti: clicca sul logo per leggere tutti gli articoli dei provider e trova il tuo preferito


Cosa sta succedendo in Borsa

Nome Prezzo Var. % Ora
Ftse Mib 21.893,99 0,19% 11:35 CEST
Eurostoxx 50 3.193,09 0,21% 11:06 CEST
Ftse 100 6.679,87 0,03% 11:06 CEST
Dax 9.581,13 0,20% 11:06 CEST
Dow Jones 16.514,37 0,40% 22 apr 22:30 CEST
Nikkei 225 14.546,27 +1,09% 08:00 CEST

Ultime notizie dai mercati