Italia markets close in 3 hours 28 minutes
  • FTSE MIB

    24.678,80
    -6,87 (-0,03%)
     
  • Dow Jones

    34.395,01
    -194,76 (-0,56%)
     
  • Nasdaq

    11.482,45
    +14,45 (+0,13%)
     
  • Nikkei 225

    27.777,90
    -448,18 (-1,59%)
     
  • Petrolio

    81,91
    +0,69 (+0,85%)
     
  • BTC-EUR

    16.153,42
    -227,52 (-1,39%)
     
  • CMC Crypto 200

    404,20
    -1,96 (-0,48%)
     
  • Oro

    1.812,30
    -2,90 (-0,16%)
     
  • EUR/USD

    1,0541
    +0,0012 (+0,12%)
     
  • S&P 500

    4.076,57
    -3,54 (-0,09%)
     
  • HANG SENG

    18.675,35
    -61,09 (-0,33%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.990,63
    +6,13 (+0,15%)
     
  • EUR/GBP

    0,8577
    -0,0007 (-0,08%)
     
  • EUR/CHF

    0,9834
    -0,0027 (-0,27%)
     
  • EUR/CAD

    1,4152
    +0,0027 (+0,19%)
     

Borse Europa ai minimi di 21 mesi su timori di recessione

Panoramica della Borsa di Francoforte

(Reuters) - L'azionario europeo perde oltre l'1%, in linea con il sell-off sui mercati asiatici, a causa dell'intensificarsi della crisi energetica nella regione e dell'impennata dei rendimenti dei titoli di stato in tutto il mondo, che hanno alimentato i timori per una recessione.

Alle 10,20 l'indice continentale STOXX 600 perde l'1,33%, ai minimi da fine dicembre 2020 ed estendendo i ribassi alla quinta seduta consecutiva.

L'indice tedesco DAX cede l'1,49%, sulla scia dei ribassi di Wall Street nella notte europea. [.N]

Si intensificano intanto le tensioni geopolitiche tra l'occidente e la Russia, dopo quelli che Germania, Danimarca e Svezia hanno definito due attacchi ai gasdotti Nord Stream, di recente al centro di un braccio di ferro tra Mosca e gli Stati membri dell'Unione europea.

Secondo i media, l'Unione europea ha minacciato una "risposta forte e unita" agli attacchi ai gasdotti.

A riprova delle fosche prospettive economiche, un sondaggio ha previsto che il morale dei consumatori tedeschi toccherà un minimo storico ad ottobre, dato che gli alti tassi di inflazione e i costi dell'energia non accennano a diminuire.

Nel frattempo, i titoli tecnologici sono sotto pressione a causa dei rialzi dei rendimenti dei Treasury a 10 anni che hanno superato il 4%, il massimo degli ultimi 12 anni, tra i timori che la Federal Reserve possa essere costretta a portare i tassi oltre il 4,5% nella sua lotta contro l'inflazione.

L'indice londinese delle blue-chip FTSE 100 perde l'1,48% dopo che il Fondo monetario internazionale e l'agenzia di rating Moody's hanno criticato la nuova strategia economica della Gran Bretagna.[.L]

Giornata nera per i titoli legati all'ittica come Mowi, Leroy Seafood e Salmar che perdono tra il 15% e il 20% dopo che il governo norvegese ha proposto una tassa sulle risorse per l'allevamento di salmoni e trote del 40% a partire dall'anno fiscale 2023.

(Tradotto da Luca Fratangelo, editing Stefano Bernabei)