Italia markets closed

Borse Europa in calo alla fine di trimestre solido

Panoramica della Borsa di Francoforte

(Reuters) - Le borse europee perdono terreno, con le banche e il settore energetico che registrano il calo maggiore alla fine di un trimestre robusto, mentre il mercato britannico ha subito un duro colpo dopo una stima del Pil peggiore del previsto.

L'indice pan-europeo STOXX 600 sembrava sulla buona strada per registrare un aumento di oltre il 12% nel trimestre - il migliore da marzo 2019 - con misure di stimolo senza precedenti, speranze di un vaccino contro Covid-19 e lo scemare dei casi in Europa a sostenere un rimbalzo dai minimi di marzo. L'indice è comunque in calo del 13,6% per l'anno.

Intorno a mezzogiorno lo STOXX 600 perde lo 0,19%, con le banche e le compagnie petrolifere in calo intorno all'1,5%.

"Il peggiore calo trimestrale del Pil del Regno Unito in più di una generazione ha contribuito a dare un umore negativo ai mercati", ha detto Russ Mold, direttore degli investimenti di Aj Bell.

"In combinazione con l'avvertimento dell'Organizzazione mondiale della sanità che il peggio della pandemia di coronavirus doveva ancora arrivare, è facile capire perché gli investitori siano nervosi", ha aggiunto Mold.

Il direttore generale dell'Oms, Tedros Adhanom Ghebreyesus, ha detto ieri che la pandemia non è assolutamente vicina alla sua fine, con molti stati degli Stati Uniti che stanno registrando picchi record di nuovi casi.

L'indice britannico FTSE 100 sottoperforma dopo che i dati hanno mostrato che l'economia ha registrato nel primo trimestre la peggiore contrazione dal 1979.

Royal Dutch Shell perde il 2,8% dopo aver annunciato la svalutazione del valore delle sue attività fino a 22 miliardi di dollari.


Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia