Italia markets closed
  • FTSE MIB

    24.621,72
    -63,95 (-0,26%)
     
  • Dow Jones

    34.429,88
    +34,87 (+0,10%)
     
  • Nasdaq

    11.461,50
    -20,95 (-0,18%)
     
  • Nikkei 225

    27.777,90
    -448,18 (-1,59%)
     
  • Petrolio

    80,34
    -0,88 (-1,08%)
     
  • BTC-EUR

    16.106,33
    -35,80 (-0,22%)
     
  • CMC Crypto 200

    404,33
    +2,91 (+0,72%)
     
  • Oro

    1.797,30
    -3,80 (-0,21%)
     
  • EUR/USD

    1,0531
    +0,0002 (+0,02%)
     
  • S&P 500

    4.071,70
    -4,87 (-0,12%)
     
  • HANG SENG

    18.675,35
    -61,09 (-0,33%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.977,90
    -6,60 (-0,17%)
     
  • EUR/GBP

    0,8573
    -0,0012 (-0,13%)
     
  • EUR/CHF

    0,9871
    +0,0010 (+0,10%)
     
  • EUR/CAD

    1,4186
    +0,0060 (+0,43%)
     

Borse Europa in calo da massimi otto settimane, investitori valutano esito voto midterm

Panoramica della Borsa di Francoforte

(Reuters) - I titoli europei scivolano dai massimi di otto settimane con Marks & Spencer che guida i ribassi tra i retailers, mentre gli investitori seguono i risultati delle elezioni di medio termine negli Stati Uniti per valutare i cambiamenti dell'equilibrio di potere a Washington.

Alle 10,45 l'indice paneuropeo STOXX 600 perde lo 0,68% con l'indice del settore retail che perde l'1,43%.

Marks & Spencer cede il 6,48%, dopo aver parlato di una " tempesta in arrivo" dovuta ai costi più elevati e alla pressione sui bilanci delle famiglie.

A Washington, la corsa per il controllo del Congresso è entrata nel vivo, e mercati si aspettano che i Repubblicani registrino vittorie elettorali, con un risultato che probabilmente metterà un freno alla spesa e alla regolamentazione finanziaria volute dai democratici, ma che darà anche il via ad una dura lotta per aumentare il tetto del debito degli Stati Uniti il prossimo anno.

Un Congresso diviso è anche percepito come un risultato favorevole per i mercati finanziari. I futures di Wall Street erano piatti nnei primi scambi. [.N]

Tra i titoli, la tedesca Commerzbank perde il 7,18%, pesando dello 0,9% sull'indice delle banche.

L'istituto di credito ha affermato che il suo utile netto è sceso del 52% nel terzo trimestre in un risultato migliore del previsto, aiutato da tassi di interesse più elevati, sebbene in precedenza avesse segnalato problemi con un'unità polacca.

Bene la banca olandese Abn Amro guadagna l'1,74% dopo aver superato le aspettative degli analisti, con un utile netto più che raddoppiato a 743 milioni di euro nel terzo trimestre.

Il produttore tedesco di prodotti chimici Lanxess perde il 4,26% dopo aver tagliato l'estremità superiore del suo range di previsione per il profitto annuale in ragione di una domanda più debole .

(Tradotto da Luca Fratangelo, editing Stefano Bernabei)