Italia markets close in 7 hours 31 minutes
  • FTSE MIB

    26.985,62
    +281,75 (+1,06%)
     
  • Dow Jones

    34.092,96
    +6,92 (+0,02%)
     
  • Nasdaq

    11.816,32
    +231,77 (+2,00%)
     
  • Nikkei 225

    27.402,05
    +55,17 (+0,20%)
     
  • Petrolio

    76,71
    +0,30 (+0,39%)
     
  • BTC-EUR

    21.647,31
    +590,90 (+2,81%)
     
  • CMC Crypto 200

    543,28
    +300,60 (+123,87%)
     
  • Oro

    1.971,50
    +28,70 (+1,48%)
     
  • EUR/USD

    1,1007
    +0,0013 (+0,12%)
     
  • S&P 500

    4.119,21
    +42,61 (+1,05%)
     
  • HANG SENG

    21.958,36
    -113,82 (-0,52%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.225,43
    +53,99 (+1,29%)
     
  • EUR/GBP

    0,8895
    +0,0018 (+0,20%)
     
  • EUR/CHF

    0,9997
    +0,0012 (+0,12%)
     
  • EUR/CAD

    1,4609
    +0,0009 (+0,06%)
     

Borse Europa in calo per quinto giorno su tlc, immobiliare

Panoramica della borsa di Francoforte

(Reuters) - Le azioni europee sono in ribasso per la quinta seduta consecutiva, impantanate dalla debolezza dei settori delle telecomunicazioni e dell'immobiliare tra i crescenti timori di un'imminente recessione.

Alle 10,50 l'indice regionale STOXX 600 è in calo di 0,08%, con gli investitori nervosi in vista di una serie di decisioni sui tassi di interesse da parte delle principali banche centrali, tra cui la Fed e Bce.

Tra i settori dello STOXX 600, quello delle telecomunicazioni guida i ribassi con un -1,04%, seguito dall'immobiliare che ha rapidamente invertito i guadagni iniziali perdendo lo 0,93%.

L'allentamento di alcune restrizioni contro il coronavirus da parte della Cina ha tuttavia favorito settori come l'energia e i minerari, che guadagnano rispettivamente lo 0,94% e lo 0,44% grazie all'aumento dei prezzi di petrolio e metalli. [O/R] [MET/L]

Tra i titoli, la società di servizi finanziari PRUDENTIAL, esposta alla Cina, guadagna l'1,28%, tra i titoli migliori dell'indice londinese blue-chip FTSE 100.

RYANAIR sale dell'1,32% dopo aver annunciato ieri che l'amministratore delegato Michael O'Leary ha accettato di prolungare il suo contratto fino al 2028.

Male invece BRITISH AMERICAN TOBACCO, che perde il 2,72% dopo che l'azienda del tabacco ha detto di aspettarsi costi finanziari netti superiori a 1,6 miliardi di sterline (1,95 miliardi di dollari) nell'anno fiscale 2022 a causa dell'aumento dei tassi di interesse a livello globale e dell'apprezzamento del dollaro.

(Tradotto da Luca Fratangelo, editing Francesca Piscioneri)