Italia markets open in 2 hours 4 minutes
  • Dow Jones

    30.046,24
    +454,97 (+1,54%)
     
  • Nasdaq

    12.036,79
    +156,15 (+1,31%)
     
  • Nikkei 225

    26.374,78
    +209,19 (+0,80%)
     
  • EUR/USD

    1,1906
    +0,0010 (+0,08%)
     
  • BTC-EUR

    15.807,70
    -219,27 (-1,37%)
     
  • CMC Crypto 200

    372,91
    +3,15 (+0,85%)
     
  • HANG SENG

    26.689,51
    +101,31 (+0,38%)
     
  • S&P 500

    3.635,41
    +57,82 (+1,62%)
     

Borse Europa in calo su timori seconda ondata virus, scivola Siemens

·1 minuto per la lettura
Il grafico dell'indice tedesco DAX all'interno della sede della Borsa di Francoforte
Il grafico dell'indice tedesco DAX all'interno della sede della Borsa di Francoforte

(Reuters) - I mercati europei ritracciano dai massimi di otto mesi, con l'aumento di infezioni da coronavirus che solleva dubbi su una rapida ripresa economica e mette in ombra le trimestrali positive di diverse società.

L'indice paneuropeo STOXX 600 perde lo 0,62%, attenuando i guadagni di oltre il 13% di questo mese che lo avevano messo sulla buona strada per la migliore performance mensile di sempre.

L'indice bancario registra la performance settoriale peggiore dopo la serie di tre sedute consecutive positive migliore dalla crisi finanziaria globale del 2009, mentre i titoli dei viaggi cedono lo 0,7% dopo essere saliti all'inizio della settimana nella speranza di un vaccino efficace contro il Covid-19.

La Francia ha superato ieri la Russia come paese più colpito in Europa, mentre l'Italia ha superato la soglia del milione di contagi diventando uno dei primi 10 paesi più colpiti a livello globale.

I dati di oggi hanno mostrato che l'economia britannica è cresciuta dell'1,1% a settembre da agosto, più lentamente del previsto, anche prima delle ultime restrizioni alle attività. L'indice FTSE 100 di Londra è in ribasso dello 0,7% dopo aver registrato otto giorni consecutivi di guadagni.

Il gruppo di ingegneria tedesco Siemens scivola del 3,61% nonostante abbia registrato utili migliori del previsto nelle sue attività industriali.