Italia Markets closed

Borse Europa frenate da impennata casi virus dopo forte rally settimanale

·2 minuto per la lettura
Il grafico dell'indice tedesco DAX all'interno della sede della Borsa di Francoforte
Il grafico dell'indice tedesco DAX all'interno della sede della Borsa di Francoforte

(Reuters) - Le borse europee sono poco mosse, con i timori per i danni che l'economia del blocco subirà nei prossimi mesi alimentati dall'aumento dei casi di coronavirus, anche se l'indice di riferimento è ancora indirizzato verso la seconda settimana positiva consecutiva.

L'indice paneuropeo STOXX 600 avanza dello 0,1% dopo i forti guadagni visti in settimana sulla scia dell'ottimismo per un vaccino contro il Covid-19.

L'indice ha guadagnato circa il 12% nelle ultime due settimane, anche grazie alle speranze di una situazione più tranquilla per il commercio mondiale sotto il presidente eletto degli Usa Joe Biden.

"Nonostante tutto l'ottimismo per un vaccino efficace, la realtà è che un possibile candidato non è in grado di fermare quello che è attualmente in corso in tutta Europa in termini di impennata di infezioni da coronavirus e ricoveri ospedalieri", ha detto Michael Hewson, analista di mercato di CMC Markets UK.

Il ministro tedesco della Salute Jens Spahn ha detto che è troppo presto per valutare se le misure imposte la settimana scorsa dovranno essere estese oltre novembre, mentre il primo ministro francese Jean Castex ha escluso allentamenti per almeno altre due settimane.

L'indice tedesco avanza dello 0,3%, mentre il francese CAC 40 guadagna lo 0,5% dopo aver toccato i massimi di otto mesi a inizio settimana.

Con la zona euro di nuovo probabilmente diretta verso la recessione per questo trimestre, la Bce ha già detto che fornirà più misure di stimolo a dicembre.

Il settore europeo dei viaggi, che quest'anno ha perso il 25%, è piatto.

Il settore energia perde lo 0,3%, mentre quello immobiliare cede lo 0,1%.

Balza dello 0,7% il comparto tech, che segue la fiammata dei titoli tecnologici Usa in un contesto che ha visto gli investitori gravitare verso settori considerati più attraenti quest'anno per le restrizioni che hanno costretto molte persone a rimanere a casa.

Il gruppo energetico francese EDF guadagna lo 0,2% sulla scia di un miglioramento della performance nel terzo trimestre. Il gruppo tedesco Deutsche Wohnen sale dello 0,9% dopo i risultati del terzo trimestre.