Italia markets closed
  • Dow Jones

    33.750,69
    -834,19 (-2,41%)
     
  • Nasdaq

    14.615,15
    -428,82 (-2,85%)
     
  • Nikkei 225

    30.500,05
    +176,75 (+0,58%)
     
  • EUR/USD

    1,1730
    -0,0001 (-0,01%)
     
  • BTC-EUR

    37.481,05
    -3.299,77 (-8,09%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.098,88
    -35,50 (-3,13%)
     
  • HANG SENG

    24.099,14
    -821,62 (-3,30%)
     
  • S&P 500

    4.325,64
    -107,35 (-2,42%)
     

Borse Europa a massimi storici su trimestrali nonostante timori Covid, Cina

·2 minuto per la lettura
La Borsa di Parigi

di Sruthi Shankar

(Reuters) - I forti risultati trimestrali di BP, delle banche e di altre aziende hanno spinto le borse europee ai massimi storici, nonostante i persistenti timori per la diffusione della variante Delta e le manovre delle autorità cinesi.

Dopo un inizio incerto, lo STOXX 600 è avanzato dello 0,2% ai massimi storici.

Sugli scudi il settore del greggio, con BP in rialzo del 3,5% dopo aver aumentato il dividendo e lanciato un programma di buyback, in seguito a un balzo degli utili trimestrali a 2,8 miliardi di dollari.

SOCIETE GENERALE cresce del 5,5% dopo aver aumentato le stime per gli utili annuali, mentre STANDARD CHARTERED guadagna l'1% su utili oltre le attese per il primo semestre dell'anno.

Nonostante i timori per i crescenti contagi di Covid-19 a livello globale e per l'aumento dell'inflazione, le borse europee si aggirano a livelli record, con gli investitori che ora si sono rivolti a settori ciclici legati all'economia, come il finanziario e l'industriale.

Dopo che le autorità cinesi hanno preso di mira i produttori di videogiochi, l'olandese PROSUS, che possiede una quota nel gigante tech cinese TENCENT, perde il 5,5%, mentre EVOLUTION, UBISOFT e EMBRACER cedono tra l'1,6% e il 4%.

Il settore tech perde terreno sulla scia di INFINEON TECHNOLOGIES, in calo dello 0,9% dopo aver segnalato un'estrema contrazione nei mercati del gruppo tedesco.

BMW cede il 3,8% anche dopo aver alzato le stime per gli utili nel 2021, dati i potenziali danni alla performance nel secondo semestre legati alla carenza globale di chip e dall'aumento dei prezzi delle materie prime.

Invece STELLANTIS balza del 4% dopo aver alzato i target annuali per il margine operativo rettificato.

A.P. MOLLER-MAERSK, prima compagnia di navigazione di container del mondo, guadagna lo 0,1% dopo aver migliorato l'outlook sugli utili annuali, dato che le caotiche condizioni della catena d'approvvigionamento mondiale hanno fatto aumentare le tariffe di trasporto.

(Tradotto a Danzica da Enrico Sciacovelli, in Redazione a Roma Francesca Piscioneri)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli