Italia markets closed
  • FTSE MIB

    26.489,18
    +211,61 (+0,81%)
     
  • Dow Jones

    35.294,76
    +382,20 (+1,09%)
     
  • Nasdaq

    14.897,34
    +73,91 (+0,50%)
     
  • Nikkei 225

    29.068,63
    +517,70 (+1,81%)
     
  • Petrolio

    82,66
    +1,35 (+1,66%)
     
  • BTC-EUR

    52.357,44
    -1.493,17 (-2,77%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.464,06
    +57,32 (+4,07%)
     
  • Oro

    1.768,10
    -29,80 (-1,66%)
     
  • EUR/USD

    1,1606
    +0,0005 (+0,05%)
     
  • S&P 500

    4.471,37
    +33,11 (+0,75%)
     
  • HANG SENG

    25.330,96
    +368,37 (+1,48%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.182,91
    +33,85 (+0,82%)
     
  • EUR/GBP

    0,8437
    -0,0041 (-0,49%)
     
  • EUR/CHF

    1,0701
    -0,0007 (-0,06%)
     
  • EUR/CAD

    1,4344
    +0,0001 (+0,01%)
     

Borse Europa, ottimismo per trimestrali spinge indici a massimi di due settimane

·2 minuto per la lettura
Panoramica della borsa di Francoforte

(Reuters) - Le borse europee toccano un massimo di oltre due settimane, con gli investitori che sperano che una stabile ripresa economica dalla pandemia dia sostegno ai risultati aziendali, nonostante i segnali di un'inflazione elevata.

L'indice paneuropeo STOXX 600 guadagna lo 0,9%, con il settore minerario in rialzo del 2,4% e il settore tech che avanza per il secondo giorno di fila.

Sugli scudi i produttori di semiconduttori, tra cui ASML, AMS e BE SEMICONDUCTOR, dopo che il gigante taiwanese TSMC ha riportato un balzo del 13,8% negli utili del terzo trimestre, in seguito al boom della domanda.

Persiste il dibattito sulla natura transitoria dell'inflazione, mentre i prezzi alla produzione in Cina a settembre sono saliti ai massimi storici sulla scia dei prezzi delle commodity.

Gli investitori ora attendono oggi i dati sui prezzi alla produzione statunitensi, attesi in crescita.

Secondo gli analisti, gli utili delle aziende dell'indice STOXX 600 segneranno un miglioramento del 46,7% rispetto a un anno fa, in base ai dati Refinitiv Ibes, dopo una revisione al rialzo delle stime all'avvicinarsi della stagione delle trimestrali, in particolare per il settore energetico.

Il gruppo di advertising francese PUBLICIS guadagna il 2,9% dopo aver alzato l'outlook per il 2021 in seguito a una transizione a livello globale verso i media digitali e l'e-commerce, spingendo la crescita organica oltre le attese nel terzo trimestre. Il rivale britannico WPP avanza dello 0,57%.

TomTom, produttore olandese di navigatori satellitari, guadagna lo 0,9% dopo aver subito forti perdite durante la sessione, segnalando che i disagi di fornitura nel settore auto potrebbero proseguire fino alla prima metà dell'anno prossimo.

Sap guadagna lo 0,9%, tra i migliori titoli nel settore tech, dopo aver archiviato un balzo quasi del 4% nella sessione precedente sulla scia di conti trimestrali particolarmente solidi.

(Tradotto a Danzica da Enrico Sciacovelli, in redazione a Milano Gianluca Semeraro, enrico.sciacovelli@thomsonreuters.com, +48587696613)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli