Italia markets closed
  • Dow Jones

    27.518,83
    -816,74 (-2,88%)
     
  • Nasdaq

    11.289,21
    -259,07 (-2,24%)
     
  • Nikkei 225

    23.494,34
    -22,25 (-0,09%)
     
  • EUR/USD

    1,1827
    -0,0041 (-0,34%)
     
  • BTC-EUR

    10.913,27
    -185,81 (-1,67%)
     
  • CMC Crypto 200

    257,34
    -6,08 (-2,31%)
     
  • HANG SENG

    24.918,78
    +132,68 (+0,54%)
     
  • S&P 500

    3.382,85
    -82,54 (-2,38%)
     

Borse Europa piatte, risultati positivi bilanciano incertezze misure stimolo Usa

·1 minuto per la lettura
Il grafico dell'indice tedesco Dax all'interno della Borsa di Francoforte
Il grafico dell'indice tedesco Dax all'interno della Borsa di Francoforte

(Reuters) - L'azionario europeo si muove vicino ai massimi di due settimane, con i risultati positivi della britannica Tesco e della tedesca Dialog Semiconductor che controbilanciano le incertezze relative a nuove misure di stimolo negli Stati Uniti.

Anche le borse asiatiche e i futures Usa si sono ripresi dalle forti perdite registrate dopo che il presidente Donald Trump ha bruscamente sospeso i negoziati con i Democratici per un nuovo pacchetto di stimoli in risposta al coronavirus fino a dopo le elezioni.

L'indice paneuropeo STOXX 600 è invariato, con i titoli bancari, assicurativi e delle società energetiche in territorio negativo dopo il rally di ieri.

** Nei giorni scorsi l'indice di riferimento ha toccato i massimi di due settimane sulle notizie di un miglioramento dello stato di salute di Trump, risultato positivo al coronavirus, nonostante un certo nervosismo legato all'incertezza per le elezioni di novembre.

** TESCO, la più grande catena britannica di supermercati, guadagna l'1,9% dopo aver registrato un balzo nelle vendite e previsto che l'utile operativo retail per l'anno in corso sarà almeno agli stessi livelli del 2019-2020.

Dialog Semiconductor è in rialzo del 2,4% dopo aver previsto ricavi superiori alle attese per il terzo trimestre.

Le aziende produttrici di bevande come Ab Inbev, Heineken e Pernod Ricard guadagnano tra il 2,5% e il 3,2% dopo che Jefferies ha promosso i titoli a "buy".

Il gruppo svedese della piattaforma streaming di audiolibri Storytel avanza del 4,7% dopo aver superato le stime sulla crescita degli abbonati e sui ricavi di streaming nel terzo trimestre.

Il tour operator Tui cede il 5,2% dopo la nomina di Sebastian Ebel a nuovo Cfo.