Italia markets closed
  • FTSE MIB

    25.852,99
    -1.245,84 (-4,60%)
     
  • Dow Jones

    34.899,34
    -905,04 (-2,53%)
     
  • Nasdaq

    15.491,66
    -353,57 (-2,23%)
     
  • Nikkei 225

    28.751,62
    -747,66 (-2,53%)
     
  • Petrolio

    68,15
    -10,24 (-13,06%)
     
  • BTC-EUR

    47.492,66
    -4.942,48 (-9,43%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.365,60
    -89,82 (-6,17%)
     
  • Oro

    1.785,50
    +1,20 (+0,07%)
     
  • EUR/USD

    1,1320
    +0,0108 (+0,96%)
     
  • S&P 500

    4.594,62
    -106,84 (-2,27%)
     
  • HANG SENG

    24.080,52
    -659,64 (-2,67%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.089,58
    -203,66 (-4,74%)
     
  • EUR/GBP

    0,8488
    +0,0076 (+0,91%)
     
  • EUR/CHF

    1,0440
    -0,0043 (-0,41%)
     
  • EUR/CAD

    1,4471
    +0,0296 (+2,09%)
     

Borse Europa poco mosse dopo rally record

·2 minuto per la lettura
Panoramica della borsa di Francoforte, in Germania

di Anisha Sircar

(Reuters) - Le borse europee si sono stabilizzate dopo un rally record, con gli investitori cauti in attesa dei dati sull'inflazione statunitense, mentre una serie di risultati trimestrali deludenti ha contrastato i guadagni nel settore petrolifero.

L'indice paneuropeo STOXX 600 è scivolato dello 0,04% dopo aver raggiunto nuovi massimi storici infragiornalieri venerdì.

"Dopo la vivace seduta della scorsa settimana, l'orologio si è azzerato e si prevedono mesi e mesi prima di una modifica della politica monetaria, se mai accadrà", ha detto David Madden, analista di mercato di Equiti Capital.

Tuttavia, gli indici nazionali - il francese CAC 40, il tedesco DAX e il britannico FTSE - perdono terreno anche dopo che il capo economista Bce Philip Lane ha affermato che l'inflazione scenderà il prossimo anno e rimarrà debole nel breve termine.

Il settore del greggio avanza dell'1,5%, tra i migliori della seduta, dato l'aumento dei prezzi del greggio, in seguito all'approvazione sabato del disegno di legge infrastrutturale statunitense, e dopo l'incremento dei prezzi di vendite del greggio di Saudi Aramco.

RICHEMONT guadagna il 2,5% dopo che la stampa ha riportato che il fondo attivista Third Point ha acquistato una quota nel gruppo del lusso.

Il gruppo dei beni di consumo HENKEL emerge tra i peggiori titoli della seduta, in ribasso del 5,6% dopo aver ridotto le attese annuali, affermando di non poter compensare in pieno l'impatto del picco dei prezzi input.

Il gruppo francese BOUYGUES cede il 4,8% dopo aver stretto un accordo da 7,1 miliardi di euro con Engie per l'acquisizione del gruppo di servizi tecnici Equans.

Lo sviluppatore britannico di software per il gioco d'azzardo PLAYTECH ha guadagnato il 2,3% dopo aver ricevuto un'offerta d'acquisizione da parte Gopher Investments, il secondo maggior azionista nella società.

Il titolo Tesla sulla borsa di Francoforte perde il 6,3% dopo che i follower di Elon Musk su Twitter hanno votato "si" a un sondaggio del Ceo per la possibile cessione di una quota del 10% nel gruppo. [nL8N2RZ1OU]

(Tradotto a Danzica da Enrico Sciacovelli, in redazione a Roma Stefano Bernabei)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli