Italia markets closed
  • Dow Jones

    29.426,61
    +163,13 (+0,56%)
     
  • Nasdaq

    11.831,84
    -23,12 (-0,20%)
     
  • Nikkei 225

    25.527,37
    -106,93 (-0,42%)
     
  • EUR/USD

    1,1829
    -0,0034 (-0,28%)
     
  • BTC-EUR

    15.474,42
    -78,65 (-0,51%)
     
  • CMC Crypto 200

    361,55
    +0,12 (+0,03%)
     
  • HANG SENG

    26.486,20
    +34,66 (+0,13%)
     
  • S&P 500

    3.560,88
    +3,34 (+0,09%)
     

Borse Europa recuperano perdite iniziali, corsa alla Casa Bianca sempre più serrata

·2 minuto per la lettura
Il grafico dell'indice tedesco DAX all'interno della sede della Borsa di Francoforte
Il grafico dell'indice tedesco DAX all'interno della sede della Borsa di Francoforte

(Reuters) - I titoli europei sono in rialzo dopo le perdite iniziali, mentre il presidente degli Stati Uniti Donald Trump appare in vantaggio sul rivale democratico Joe Biden in una serie di stati cruciali, rendendo la corsa alla Casa Bianca sempre più serrata.

Dopo aver perso fino all'1,3%, l'indice paneuropeo STOXX 600 è ora in rialzo dello 0,92%, mentre il DAX tedesco avanza dello 0,85% e il FTSE del Regno Unito guadagna lo 0,7%.

Trump ha vinto in Florida, ma Biden si è detto fiducioso nella vittoria grazie ai tre stati chiave della Rust Belt, anche se il conteggio dei voti potrebbe protrarsi per ore o giorni

Ad aumentare l'incertezza, Trump ha falsamente affermato di aver vinto le elezioni statunitensi, con milioni di voti ancora non conteggiati, e ha detto che si sarebbe rivolto alla Corte Suprema degli Stati Uniti e avrebbe lottato per la vittoria se necessario.

"Anche se potrebbe non essere del tutto una sorpresa per i mercati, i ritardi e/o la mancanza di un risultato chiaro prolungano l'incertezza e aumentano la possibilità che il risultato sarà legalmente contestato", ha detto Emmauel Cau, strategist di Barclays.

Gli investitori avevano scommesso su una chiara vittoria di Biden, spingendo al rialzo l'azionario europeo nel periodo precedente le elezioni, in quanto prevedevano migliori legami commerciali con Washington e maggiori stimoli economici per l'economia statunitense colpita dal coronavirus.

Le banche, i petroliferi e il settore minerario perdono tra lo 0,8% e l'1,2% dopo aver guidato l'impennata dei mercati questa settimana, poiché gli investitori hanno abbandonato le scommesse su una vittoria netta di Biden che avrebbe potuto supportare i settori sensibili alla crescita.

Male anche i titoli automobilistici, in calo dell'0,23%, mentre il settore difensivo healthcare sale del 3,09%.

Tra i singoli titoli, la casa automobilistica tedesca Bmw scambia in ribasso del 1,29% dopo aver dichiarato che la nuova ondata di contagi da coronavirus che ha colpito l'Europa e gli Stati Uniti rappresenta un rischio "considerevole" per la sua attività.