Italia markets open in 6 hours 42 minutes
  • Dow Jones

    30.932,37
    -469,63 (-1,50%)
     
  • Nasdaq

    13.192,35
    +72,95 (+0,56%)
     
  • Nikkei 225

    29.581,23
    +615,22 (+2,12%)
     
  • EUR/USD

    1,2093
    +0,0006 (+0,05%)
     
  • BTC-EUR

    38.202,25
    -384,00 (-1,00%)
     
  • CMC Crypto 200

    922,77
    -10,37 (-1,11%)
     
  • HANG SENG

    28.980,21
    0,00 (0,00%)
     
  • S&P 500

    3.811,15
    -18,19 (-0,48%)
     

Borse Europa, in rialzo dopo dati Pmi, brilla Hermes, male Renault

·2 minuto per la lettura
Panoramica della Borsa di Francoforte, 9 ottobre 2020

(Reuters) - L'azionario europeo è in rialzo sui dati che mostrano che l'attività manifatturiera della zona euro è balzata a febbraio ai massimi di tre anni, mentre ottimi risultati trimestrali di diverse aziende tra cui Hermes hanno alimentato la fiducia in una più ampia ripresa dell'economia.

L'indice della zona euro è in rialzo dello 0,4%, con guadagni limitati dalla nuova contrazione registrata nei servizi, settore dominante del blocco, a causa dei diffusi lockdown per contrastare il coronavirus che hanno arrecato un danno superiore al comparto dell'ospitalità più che alle fabbriche.

L'indice paneuropeo STOXX 600 è in rialzo dello 0,2%, con il DAX in testa ai guadagni dopo la pubblicazione dei dati Pmi della prima economia europea, con l'attività manifatturera ai massimi di 36 mesi.

Tuttavia, lo STOXX 600 si avvia a terminare la settimana in lieve ribasso, interrompendo la serie di due settimane consecutive di guadagni in un quadro in cui l'ottimismo per una stagione delle trimestrali migliore delle attese ha lasciato spazio ai timori di un aumento dell'inflazione, che potrebbe portare le banche centrali a limitare i pacchetti di stimolo lanciati a sostegno della ripresa.

I titoli minerari guadagnano oltre 1% e sono impostati per archiviare la terza settimana consecutiva in rialzo, con il prezzo del rame salito ai massimi di nove anni.

Il benchmark londinese FTSE 100 è in coda agli indici nazionali dopo i dati relativi alle vendite al dettaglio di gennaio, con la sterlina che è balzata ai massimi contro il dollaro di circa tre anni.

Per quanto riguarda i singoli titoli, Hermes è in rialzo del 5,3% dopo che il produttore di borse Birkin ha comunicato che nel quarto trimestre le vendite hanno registrato una decisa ripresa.

Il titolo è oggi tra i migliori dello STOXX 600 e ha inoltre contribuito al rialzo dello 0,6% dell'indice europeo dei beni personali.

La casa automobilistica Renault cede il 5,1% dopo aver registrato perdite annuali record di 8 miliardi di euro, mentre il gruppo del food Danone e la compagnia assicurativa tedesca Allianz sono in rialzo in seguito a ottime previsioni relative alla parte commerciale.