Italia markets closed
  • Dow Jones

    27.501,41
    -834,16 (-2,94%)
     
  • Nasdaq

    11.282,64
    -265,64 (-2,30%)
     
  • Nikkei 225

    23.494,34
    -22,25 (-0,09%)
     
  • EUR/USD

    1,1832
    -0,0037 (-0,31%)
     
  • BTC-EUR

    10.912,60
    -186,48 (-1,68%)
     
  • CMC Crypto 200

    257,34
    -6,08 (-2,31%)
     
  • HANG SENG

    24.918,78
    +132,68 (+0,54%)
     
  • S&P 500

    3.380,89
    -84,50 (-2,44%)
     

Borse Europa in rialzo in scia mercati asiatici su speranze ripresa

·1 minuto per la lettura
Panoramica della Borsa di Francoforte, 9 ottobre 2020
Panoramica della Borsa di Francoforte, 9 ottobre 2020

(Reuters) - L'azionario europeo è in rialzo sulla scia dei guadagni registrati dai mercati asiatici, alimentati dall'ottimismo relativo a un rimbalzo dell'economia cinese, mentre salgono i titoli sensibili al commercio dopo che ieri il Financial Times ha scritto che il commissario al Commercio Ue ha chiesto a Washington di ritirare alcuni dazi.

L'indice paneuropeo STOXX 600 è in rialzo dello 0,5%, con i titoli assicurativi e auto tra i migliori.

L'indice delle tlc avanza ai massimi di tre settimane, trainato dal balzo del 7,2% dell'azienda di telecomunicazioni olandese KPN a seguito delle indiscrezioni secondo cui la società di private equity svedese Eqt starebbe valutando un takeover.

Ancora denaro sui titoli bancari dopo che venerdì l'indice di settore ha registrato la seconda settimana consecutiva in rialzo, sulle speranze di ulteriori misure di stimolo fiscale negli Stati Uniti e sulle crescenti attese di una vittoria democratica alle elezioni presidenziali del prossimo 3 novembre.

Ma l'aumento di casi di Covid-19 in tutto il continente ha alimentato i timori di nuovi lockdown e gettato un'ombra sulla ripresa dell'economia.

Airbus è in rialzo dello 0,6% dopo che, secondo quanto scritto da FT, il nuovo commissario europeo al Commercio Valdis Dombrovskis ha chiesto agli Stati Uniti di ritirare i dazi relativi a oltre 7 miliardi di dollari di prodotti Ue, pena l'imposizione di nuove tariffe sull'esportazioni verso l'Europa.