Italia markets open in 5 hours 2 minutes
  • Dow Jones

    30.775,43
    -253,88 (-0,82%)
     
  • Nasdaq

    11.028,74
    -149,16 (-1,33%)
     
  • Nikkei 225

    26.161,57
    -231,47 (-0,88%)
     
  • EUR/USD

    1,0474
    -0,0009 (-0,08%)
     
  • BTC-EUR

    19.482,61
    +201,65 (+1,05%)
     
  • CMC Crypto 200

    436,24
    +4,77 (+1,11%)
     
  • HANG SENG

    21.859,79
    -137,10 (-0,62%)
     
  • S&P 500

    3.785,38
    -33,45 (-0,88%)
     

Borse Europa rialzo su stimoli Cina, speranze per ripresa

Panorama della borsa di Francoforte

(Reuters) - Le borse europee balzano e si preparano a cancellare le perdite settimanali grazie alle maggiori speranze per la ripresa economica della Cina, in seguito all'annuncio di ulteriori stimoli da parte della banca centrale cinese.

La Pboc ha tagliato di 15 punti base il Loan prime rate per i prestiti quinquennali, oltre le attese, stimolando il sentiment dei mercati globali, anche se i contagi di Covid-19 a Shanghai sono saliti di nuovo.

Sugli scudi il settore auto, il bancario e il segmento tech, in rialzo tra l'1,8% e il 3% a sostegno dell'indice paneuropeo STOXX 600, che balza dell'1,4%.

Su base settimanale, il settore retail e quello dei prodotti alimentari e delle bevande hanno perso rispettivamente lo 0,8% e il 4,7%, mentre il minerario ha sovraperformato, in rialzo del 5,4%

I dati di oggi hanno mostrato che le vendite al dettaglio britanniche sono aumentate inaspettatamente ad aprile, anche se le prospettive per la spesa dei consumatori sono rimaste decisamente negative.

Dati separati hanno mostrato un aumento record dei prezzi alla produzione tedeschi ad aprile, grazie all'aumento dei costi energetici in seguito alla guerra in Ucraina.

Il settore del lusso paga il crollo dell'11,2% di Richemont. La società ha segnalato dubbi sulla crescita in Cina dopo aver annunciato utili annuali deludenti.

L'azienda non ha inoltre comunicato alcun progresso significativo nelle trattative in corso per la partnership "Luxury New Retail".

Altri marchi del lusso come Louis Vuitton, proprietario di LVMH, CHRISTIAN DIOR e HUGO BOSS perdono tra lo 0,8% e l'1,1%.

(Tradotto da Enrico Sciacovelli, editing Stefano Bernabei)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli