Italia markets closed
  • FTSE MIB

    26.950,74
    -149,88 (-0,55%)
     
  • Dow Jones

    33.926,01
    -127,93 (-0,38%)
     
  • Nasdaq

    12.006,96
    -193,86 (-1,59%)
     
  • Nikkei 225

    27.509,46
    +107,41 (+0,39%)
     
  • Petrolio

    73,23
    -2,65 (-3,49%)
     
  • BTC-EUR

    21.574,49
    -271,25 (-1,24%)
     
  • CMC Crypto 200

    535,42
    -1,43 (-0,27%)
     
  • Oro

    1.865,90
    -50,40 (-2,63%)
     
  • EUR/USD

    1,0798
    -0,0113 (-1,04%)
     
  • S&P 500

    4.136,48
    -43,28 (-1,04%)
     
  • HANG SENG

    21.660,47
    -297,89 (-1,36%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.257,98
    +16,86 (+0,40%)
     
  • EUR/GBP

    0,8954
    +0,0038 (+0,43%)
     
  • EUR/CHF

    0,9993
    +0,0030 (+0,30%)
     
  • EUR/CAD

    1,4467
    -0,0055 (-0,38%)
     

Borse Europa in rialzo su titoli tech, nonostante segnali 'hawkish' Bce

Panoramica della Borsa di Francoforte

(Reuters) - Le piazze europee sono in rialzo, sostenute dai titoli del settore tech e minerario, mentre le aspettative di una lieve recessione nella zona euro compensano le dichiarazioni 'hawkish' dei banchieri della Bce, che hanno portato l'euro ai massimi di nove mesi.

Intorno alle 10,40 lo STOXX 600 avanza dello 0,16% dopo aver registrato venerdì il primo calo settimanale dell'anno. I titoli tech crescono dell'1,34% dopo che gli omologhi di Wall Street sono saliti venerdì in seguito ai risultati positivi del colosso dello streaming Netflix.

L'euro sale dello 0,47% e le banche della zona euro guadagnano lo 0,47% dopo che il consigliere della Bce Klaas Knot ha detto ieri che la banca centrale è pronta ad aumentare i tassi di interesse di 50 punti base sia a febbraio che a marzo e che continuerà ad aumentare i tassi nei mesi successivi.

Gli investitori cercheranno ulteriori indizi sui piani di inasprimento della banca centrale quando la presidente della Bce Christine Lagarde parlerà nel corso della giornata.

I risultati trimestrali delle società dello STOXX 600 dovrebbero essere cresciuti del 10,7% su base annua, secondo i dati di Refinitiv I/B/E/S, la crescita più lenta degli ultimi due anni.

Tra i singoli titoli, SYMRISE crolla del 6,02% dopo che l'azienda tedesca produttrice di aromi e fragranze ha riportato un margine Ebitda inferiore alle attese per il 2022 e ha annunciato una svalutazione per Swedencare.

Le azioni della società svizzera GIVAUDAN arretrano dello 0,64%.

REMY COINTREAU avanza del 2,71% dopo che Citigroup ha portato il titolo del produttore di alcolici francese a "buy".

(Tradotto da Chiara Bontacchio, editing Claudia Cristoferi)