Italia markets closed
  • Dow Jones

    31.001,27
    +54,28 (+0,18%)
     
  • Nasdaq

    11.164,92
    -16,62 (-0,15%)
     
  • Nikkei 225

    26.804,60
    -244,87 (-0,91%)
     
  • EUR/USD

    1,0445
    -0,0080 (-0,76%)
     
  • BTC-EUR

    19.258,74
    -332,45 (-1,70%)
     
  • CMC Crypto 200

    433,15
    -6,51 (-1,48%)
     
  • HANG SENG

    21.996,89
    -422,08 (-1,88%)
     
  • S&P 500

    3.815,39
    -6,16 (-0,16%)
     

Borse Europa ribasso ai minimi di 3 mesi su shock inflazione

Panorama della borsa di Francoforte

(Reuters) - Le borse europee calano ai minimi di tre mesi, zavorrate dai settori tech e dei viaggi, mentre il forte aumento dell'inflazione statunitense ha alimentato i timori per un aumento aggressivo dei tassi di interesse da parte della Federal Reserve.

L'indice paneuropeo STOXX 600 scivola del 2% ai minimi dall'8 marzo.

Il settore tech perde il 3,7%, tra i peggiori della seduta, con i rendimenti dei titoli di Stato ai massimi pluriennali sulle scommesse per un più rapido inasprimento della politica monetaria.

Il sentiment è peggiorato dopo il brusco sell-off visto venerdì a Wall Street, dopo che i dati sull'inflazione negli Stati Uniti hanno mostrato un aumento dell'8,6% a maggio, il maggior incremento dal 1981, alimentando i timori per un aumento dei tassi d'interesse di 75 punti base in occasione della riunione della Fed di questa settimana.

Le borse asiatiche hanno chiuso in forte ribasso a causa dei timori per le nuove restrizioni contro il Covid-19, dopo che il distretto di Chaoyang, il più popoloso di Pechino, ha annunciato tre cicli di test di massa per contenere una "aggressiva" epidemia di coronavirus emersa in un bar.

Le banche della zona euro perdono il 2,6%, deluse dopo che la Banca Centrale Europea non ha rivelato alcun strumento a sostegno di titoli di Stato periferici durante la riunione della scorsa settimana.

Lo spread tra i rendimenti dei Btp decennali e i Bund tedeschi ha toccato i massimi da maggio 2020, spingendo il settore bancario italiano in ribasso del 3,2%.

Aggravando ulteriormente il sentiment, il primo turno di ballottaggio in Francia ha visto il presidente Emmanuel Macron ottenere un vantaggio risicato sulla sinistra nelle elezioni della Camera bassa.

Le maggiori banche francesi - come Bnp Paribas, Societe Generale e Credit Agricole - perdono tra il 3,2% e il 3,6%.

Valneva crolla del 25,2% dopo aver segnalato difficoltà nella realizzazione delle prospettive per il vaccino del gruppo contro il Covid-19.

FERREXPO Plc, gruppo quotato a Londra e focalizzato sull'Ucraina, crolla dell'11,4% dopo aver ridotto la produzione a causa del conflitto in corso nel Paese.

(Tradotto da Enrico Sciacovelli, editing Stefano Bernabei)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli