Italia markets close in 53 minutes
  • FTSE MIB

    21.164,88
    -668,62 (-3,06%)
     
  • Dow Jones

    30.606,97
    -422,34 (-1,36%)
     
  • Nasdaq

    10.931,93
    -245,96 (-2,20%)
     
  • Nikkei 225

    26.393,04
    -411,56 (-1,54%)
     
  • Petrolio

    106,51
    -3,27 (-2,98%)
     
  • BTC-EUR

    18.248,88
    -1.190,81 (-6,13%)
     
  • CMC Crypto 200

    407,20
    -24,27 (-5,62%)
     
  • Oro

    1.814,80
    -2,70 (-0,15%)
     
  • EUR/USD

    1,0424
    -0,0020 (-0,19%)
     
  • S&P 500

    3.759,46
    -59,37 (-1,55%)
     
  • HANG SENG

    21.859,79
    -137,10 (-0,62%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.422,86
    -91,46 (-2,60%)
     
  • EUR/GBP

    0,8574
    -0,0037 (-0,43%)
     
  • EUR/CHF

    0,9963
    -0,0002 (-0,02%)
     
  • EUR/CAD

    1,3461
    +0,0002 (+0,01%)
     

Borse Europa rimbalzano, occhi puntati su aggiornamenti banche centrali

Panorama della borsa di Francoforte

(Reuters) - L'azionario europeo è in rialzo, sostenuto dai titoli legati alle materie prime e dalle banche, mentre gli investitori attendono aggiornamenti delle banche centrali sull'inasprimento della politica monetaria, tra i crescenti timori di un rallentamento economico.

Alle 11,20 l'indice paneuropeo STOXX 600 sale dello 0,2%, riducendo i guadagni iniziali a causa del calo dei colossi tech e del lusso.

Le banche, che traggono vantaggio dall'aumento dei tassi di interesse, hanno toccato i nuovi massimi di un mese e sono tra i principali fattori di crescita dello STOXX 600.

Il comparto energetico e quello dei materiali registrano i maggiori guadagni in Europa. I prezzi del petrolio sono in rialzo, sostenuti dalle forniture limitate e dalla prospettiva di un aumento della domanda in seguito all'imminente inizio della stagione estiva negli Stati Uniti. [O/R]

Nel frattempo, il settore delle utility sale dell'1,3%, grazie al rimbalzo dei produttori di energia elettrica dopo la flessione provocata dai timori per la windfall tax.

SSE Plc balza del 4,9% dopo aver registrato un aumento del 23% degli utili annuali.

Un sondaggio ha mostrato che il morale dei consumatori tedeschi dovrebbe aumentare a giugno, ma che l'inflazione frena la spesa delle famiglie. Ieri i dati avevano mostrato una tenuta della crescita delle imprese della zona euro nonostante il calo della fiducia.

Un altro dato macroeconomico ha mostrato che la prima economia europea è cresciuta nel primo trimestre, in linea con le attese.

Tra gli altri titoli, il produttore svedese di apparecchiature mediche ELEKTA guadagna il 3,1% grazie a un utile superiore alle attese, mentre la catena britannica Marks & Spencer è in calo a causa di un warning relativo alle prospettive per il 2022.

(Tradotto da Michela Piersimoni, editing Francesca Piscioneri)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli